Motomondiale.it

MotoGP Press Conference, Brno: il Mondiale torna in pista ma prima passa dalla sala stampa

La MotoGP ed i suoi piloti sono pronti a dare il via alla seconda e determinante metà di stagione, questo weekend correranno a Brno, in Repubblica Ceca.

press-conference-Brno

Dopo il lungo mese di pausa estiva, i piloti della MotoGP sono pronti a tornare in pista in Repubblica Ceca, a Brno, ma prima fanno tappa in sala stampa, dove hanno risposto ai quesiti dei giornalisti nella classica conferenza di apertura dell’evento. Ha aperto le danze Marquez che ha espresso qualche parola in merito allo sfortunato incidente di Ángel Nieto:

Marc Marquez (Repsol Honda Team): “Quella di Nieto è chiaramente una triste notizia per tutto il paddock, per il Motomondiale e per la Spagna, è una leggenda. Cercheremo di stare il più vicino possibile alla famiglia e auguriamo loro il meglio. Per quanto riguarda la pausa estiva, abbiamo avuto tempo di riposarci, di allenarci e abbiamo realizzato anche un test qui a Brno. Nella seconda metà di stagione dovremo cercare di essere competitivi, già da questa gara sino ad arrivare a Valencia. In questo tracciato generalmente soffriamo un po’, cosa che è accaduta anche nella prima giornata dei test, ma dal secondo giorno abbiamo riscontrato dei miglioramenti. Arriviamo dunque qui con una buona base, anche se le temperature previste per questo weekend sono più alte rispetto a quelle dei test. Sarà comunque un piccolo aiuto per questo gran premio e per la seconda metà di stagione. Honda sta lavorando sodo per dare a tutti i suoi piloti il miglior pacchetto possibile.”

Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP): “Diamo il via alla seconda parte di stagione con un buon livello, fisicamente mi sento bene, e così anche mentalmente. Abbiamo avuto un mese per pensare al da farsi, Yamaha ha raccolto tutte le informazioni, ed ora cercheremo di sentirci forti e competitivi come nella prima metà dell’anno. Dobbiamo migliorare quando ci sono condizioni miste oppure sul bagnato. A Brno sono sempre stato abbastanza veloce, lo scorso anno mi sono comportato bene sia sull’asciutto che sul bagnato. Il feeling e la fiducia sono dunque buoni.”

Andrea Dovizioso (Ducati Team): “Lo scorso anno qui abbiamo sofferto un po’, ma in generale le sensazioni a Brno non sono male. Penso sia una pista abbastanza complicata per tutti, è veloce, larga, ci sono diverse possibili linee e l’anno scorso non c’era un grande grip, con la presenza tra l’altro di molte buche… Vedremo come sarà la situazione quest’anno. Ogni weekend è una storia a sé, mi sento bene, abbiamo realizzato una buona prima parte di stagione. Adesso è come ricominciare un altro campionato. Comunque io sono lì ed il fatto di essere in lotta per il mondiale fa sì che il mio feeling sia buono. In questo mese abbiamo recuperato le energie. La chiave sarà lottare per il podio ogni weekend.”

Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP): “Questo mondiale è molto interessante. Ci sono 5 contendenti per il titolo. Iniziamo la seconda stagione con la consapevolezza che ogni weekend la storia potrebbe essere diversa. Da un certo punto di vista si può dire che bisognerà pensare di fine di settimana in fine di settimana. Lo scorso anno sull’asciutto in prova non sono andato male, la gara però è stata sul bagnato e fortunatamente ho fatto una buona scelta per quanto riguarda le gomme e ho guadagnato punti importanti. L’obiettivo è andare sul podio. Per quanto riguarda Nieto, ho con lui un buon rapporto, conosco bene i suoi figli. Ero con Pablo quando la notizia è arrivata. Non è una bella situazione. Non è solo un grande campione, ma anche una bella persona, con un grande carisma ed una grande personalità.”

Jonas Folger (Monster Yamaha Tech3): “Dopo la seconda posizione in Germania, che nessuno si aspettava, abbiamo voglia di fare bene e di dimostrare, soprattutto a me stesso, che sono in grado di raggiungere questi risultati. Devo mantenere questo feeling positivo e utilizzare in pista le cose imparate da Marquez e Pedrosa in gara. Non sarà semplice ma il mostro obiettivo e ripetere tale prestazione e dimostrare che non è stata solo fortuna. Non ho particolari pressioni, sono ancora un debuttante. Ho attraversato un duro periodo nella mia carriera, ho anche valutato di smettere in passato. Ho imparato dai miei errori e sono contento di essere dove sono ora.”

Karel Abraham (Pull & Bear Aspar Team): “Sono felice di essere tornato in MotoGP, con un buon team ed una buona moto. I risultati stanno arrivando, specialmente dalla gara di Assen. Ci sono cose su cui dobbiamo ancora lavorare ma abbiamo fatto molti passi in avanti in questi gran premi. La GP15 non è chiaramente la versione più aggiornata ma è ancora molto competitiva e la squadra sta facendo un buon lavoro. Sono contento che così tanti tifosi vengano qui a Brno. Non ci sono molti piloti Cechi, quindi c’è molta pressione su di me ed i miei connazionali, ma sono molto contento di essere e gareggiare qui.”