Problemi alla vista, Marquez non correrà a Valencia, Bradl ad un passo dal titolo

Marc Marquez, pilota della CatalunyaCaixa Repsol (Moto 2 - 2011)

Sfortunato Marc Marquez, il pilota del team CatalunyaCaixa Repsol non è riuscito a riprendere appieno l’uso della vista e la scuderia lo ha schierato fra gli assenti del prossimo GP di Valencia salvo miglioramenti dell’ultimo minuto.

Un vero peccato per lo spagnolo che nella seconda metà della stagione era riuscito nell’impresa di rimontare il dominio che il tedesco Stefan Bradl aveva dimostrato in pista ed in classifica, accumulando punti su punti.

Marquez a suon di vittorie era arrivato a Sepang con i favori del pronostico mentre erano in discesa libera le quotazioni di Bradl che nella seconda parte della stagione ha vissuto di rendita perdendo però più punti di quanto forse aveva previsto.

E’ però proprio a Sepang che si è creato lo spartiacque che ha messo Marquez da un lato ed il titolo di campione del mondo di Moto 2 dall’altro. Infatti in Malesia il campione in carica della 125 è uscito di pista nella prima sessione di prove libere, scivolando sul bagnato e finendo nella ghiaia. Sfortunato lo spagnolo perchè in seguito alla caduta ha riportato problemi alla vista periferica che non essendosi ancora risolti hanno di fatto tolto il campioncino spagnolo dalla corsa al titolo ad un passo da una rimonta epica.

Marc Marquez “È un vero peccato perché avevo una voglia incredibile di correre a Valencia. Con gli infortuni c’è poco da fare, soprattutto quando si tratta della vista. Non è una cosa grave però necessita più tempo. Se fosse una clavicola o una spalla si potrebbe ancora fare uno sforzo e scendere in pista, ma senza il pieno controllo della vista non possiamo giocarcela al meglio. Se perdessi la vista anche per un solo attimo, metterei in serio pericolo la mia integrità fisica e quella degli altri piloti. Non c’è molto da essere ottimisti, però i medici ritengono ci sia una piccola possibilità di guarire in tempo. In caso contrario, sarà davvero un peccato saltare l’ultima gara a Valencia, davanti al nostro pubblico. Rimarremo comunque contenti visto l’andamento positivo dell’intera stagione“.

Redazione