Motomondiale

Test MotoGP: comanda la Yamaha, ma le Honda restano ai box

Ben Spies il più veloce, seguito da Lorenzo e da uno straordinario Andrea Dovizioso, solo 7° tempo per Valentino Rossi, le Honda invece restano ai box.

Ben Spies, il pilota Yamaha ha siglato il miglior tempo nei test di oggi

Ben Spies, il pilota Yamaha ha siglato il miglior tempo nei test di oggi

Altra giornata piovosa a Sepang in Malesia, dove si è tenuto il secondo giorno di prove per la MotoGP. Giornata sprecata per i piloti perchè con la pioggià gli unici test che si possono fare sono sull’affidabilità ed il feeling sul bagnato, ma non sono i test che servono adesso, soprattutto alle scuderie come la Ducati che stanno ancora definendo la moto.

Fatto sta che Valentino Rossi finisce ancora lontano dai tempi migliori, con un settimo posto che non allarma ma non fa neanche piacere, perchè il tempo stringe, e fino ad ora non sembra che la casa bolognese abbia avuto gran fortuna.

A farla da padrona in questa giornata è la Yamaha, ma solo perchè la Honda rimane nei box per un problema la motore.

Ben Spies conclude quindi la giornata siglando il miglior tempo con 2:01.285 seguito da Jorge Lorenzo a 8 millesimi di distacco, un’inezia.
Dietro alla coppia Yamaha ufficiale c’è un’altra coppia Yamaha, quella della Monster Tech 3, con un grande Andrea Dovizioso che trova sempre più feeling con la nuova moto, seguito da Cal Crutchlow.

La Ducati si piazza 5° con Nicky Hayden, ormai compleatamente ripreso dall’operazione alla spalla ed autore di una buona prova, mentre Valentino Rossi si trova un po’ più giù, al 7° posto, anche se il distacco dalla vetta è a meno di 9 decimi.

Honda ai box quindi, per problemi al motore che è stato mandato seduta stante in Giappone per un controllo, forse un problema più serio di quello che si pensava ieri, quando Pedrosa a fine test aveva notato qualcosa di strano.

La scrupolosità della scuderia nipponica è nota, e quindi fino ad oggi pomeriggio, quando dal quartier generale hanno dato l’ok, nessuno è sceso in pista, e nessuno è sceso in pista anche dopo (salvo il collaudatore), poichè ormai si andava terminando la giornata di test.

Tutto rimandato quindi, e speriamo che il tempo sia clemente, per una volta.