Motomondiale.it

MotoGP: Stoner strappa la pole a Crutchlow, Rossi lotta ma è 9°, Dovizioso 7°

Uno straordinario Casey Stoner strappa a Cal Crutchlow la pole in MotoGP, Valentino Rossi partirà dalla terza fila con Andrea Dovizioso.

Casey Stoner ottiene la sua prima pole all'Estoril

Casey Stoner ottiene la sua prima pole all'Estoril

Si infiammano le qualifiche dopo l’incidente tra Randy De Puniet e Colin Edwards, con Casey Stoner che va a segnare un crono di 1’37:188 a sette minuti dal termine della sessione e porta a casa l’ennesima pole della carriera e la prima sul circuito dell’Estoril.

Alla carica per la pole rispondono attivamente le Honda di Stoner e Pedrosa e ben tre Yamaha (Crutchlow, Lorenzo e Spies), tutti e cinque i piloti si alternano sul podio virtuale delle qualifiche, con un’accesa lotta Stoner-Lorenzo che si portano via la pole a vicenda fino a 10 minuti dal termine quando, appena rientrati in pista dopo la bandiera rossa, Cal Crutchlow (Monster Tech3) va a siglare una pole provvisoria straordinaria, che però viene battuta due minuti più tardi da quella ancora più straordinaria di Stoner con un -0.101 e successivamente passata anche da Pedrosa che si piazza davanti al britannico per soli 13 millesimi.

Retrocede in quarta posizione Jorge Lorenzo, dopo essere stato a lungo in testa, e partirà dalla seconda fila insieme al compagno di scuderia Ben Spies e insieme ad un Alvaro Bautista (San Carlo Honda Gresini) in perfetto stato di grazia.

Terza fila quasi italiana con Andrea Dovizioso (Monster Tech3) che termina col 7° tempo e Valentino Rossi (9°), tra i quali si inserisce a due minuti dalla fine Hector Barbera, sempre più a suo agio sulla Ducati Pramac, che passa l’italiano per 53 millesimi di secondo.

Parzialmente bene le Ducati, con Valentino Rossi che termina con il 9° tempo ma non deve ingannare la posizione, Rossi chiude a meno di un secondo da Stoner, 0.871 per la precisione, e Nicky Hayden (10° a 1.065 dalla vetta) ha più volte sfiorato la seconda fila.

Il migliore delle CRT è Aleix Espargaró (Power Electronics Aspar), seguito dal compagno di squadra De Puniet e da Yonny Hernandez (Avintia Racing MotoGP), mentre gli altri italiani si posizionano al 16° posto con Michele Pirro (San Carlo Honda Gresini), 17° con Mattia Pasini (Speed Master) e 20° Danilo Petrucci (Came IodaRacing Project).

Pos Pilota Naz. Team Moto Time Gap 1°/ Prev
1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 1’37.188
2 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 1’37.201 0.013 / 0.013
3 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1’37.289 0.101 / 0.088
4 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 1’37.466 0.278 / 0.177
5 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 1’37.723 0.535 / 0.257
6 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini Honda 1’37.917 0.729 / 0.194
7 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1’37.943 0.755 / 0.026
8 Hector BARBERA SPA Pramac Racing Team Ducati 1’38.006 0.818 / 0.063
9 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 1’38.059 0.871 / 0.053
10 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 1’38.253 1.065 / 0.194
11 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 1’38.265 1.077 / 0.012
12 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 1’39.353 2.165 / 1.088
13 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 1’39.398 2.210 / 0.045
14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 1’39.586 2.398 / 0.188
15 Yonny HERNANDEZ COL Avintia Blusens BQR 1’40.029 2.841 / 0.443
16 Michele PIRRO ITA San Carlo Honda Gresini FTR 1’40.225 3.037 / 0.196
17 Mattia PASINI ITA Speed Master ART 1’40.387 3.199 / 0.162
18 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing Suter 1’40.964 3.776 / 0.577
19 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport ART 1’41.394 4.206 / 0.430
20 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda 1’41.486 4.298 / 0.092
21 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens BQR 1’41.490 4.302 / 0.004