Motomondiale.it

SBK, Qatar Gara 1: vittoria con margine per Rea, seguono Davies e Melandri

Jonathan Rea supera il numero di trionfi di Troy Bayliss ed è il secondo pilota più vittorioso nella storia della Superbike; sul podio salgono con lui Chaz Davies e Marco Melandri.

Rea-vittoria-Qatar

Jonathan Rea si afferma sempre più prepotentemente all’interno delle statistiche di tutti i tempi della classe regina del Mondiale delle derivate di serie. Con la prima manche del Gran Premio del Qatar, il 3 volte campione del mondo supera infatti il numero di trionfi di Troy Bayliss e si colloca in seconda posizione tra i piloti più vittoriosi di tutti i tempi.

Con circa cinque e dieci secondi e mezzo di ritardo tagliano il traguardo Chaz Davies e Marco Melandri, rispettivamente secondo e terzo. Alle loro spalle è lotta interna al Team Aprilia Milwaukee nella quale ad avere la meglio è il pilota irlandese Eugene Laverty che anticipa sulla bandiera a scacchi Lorenzo Savadori. Sesta piazza per un Tom Sykes in affanno, mentre alle sue spalle vi sono Jordi Torres, Sylvain Guintoli, Leon Camier, Roman Ramos, Jeremy Guarnoni, Jake Gagne, Roberto Rolfo ed Ondrej Jezek. Sono solo 14 i piloti che completano la corsa e quindi rientrano tutti in zona punti.

Diversi sono invece i nomi dei piloti ritirati, tra cui Alessandro Andreozzi, Davide Giugliano, Michael van der Mark, Raffaele De Rosa, Xavi Forés, vittima di un problema di natura elettronica a sette giri dal termine quando occupava una delle posizioni di vertice, ed Alex Lowes, caduto ben due volte nel corso della gara (la prima delle quali avvenuta quando era in terza piazza) e poi ritiratosi.