Motomondiale logo

SBK: la gara di Misano darà il bentornato a Sylvain Barrier

Dopo un lungo periodo di convalescenza, Sylvain Barrier potrà tornare in sella alla sua BMW S 1000 RR EVO, sulla quale era stato sotituito da Leon Camier.


Sylvain-Barrier-Ritorno-Misano-Superbike

Lungo periodo di convalescenza per il pilota francese del Team BMW Motorrad Italia Superbike Sylvain Barrier, che finalmente avrà la possibilità di tornare in pista, in coincidenza con il Round romagnolo del campionato del mondo delle derivate di serie.

Questa sarà la prima occasione per Barrier di provare la sua EVO, essendo in realtà in suo debutto per la stagione 2014. Tutti i gran premi disputatisi fino ad ora hanno visto protagonista il sostituto di Sylvain, ovvero Leon Haslam, comportatosi molto bene in questa personale sfida di portare a termine le prime gare del mondiale nel miglior modo possibile. Il giovane pilota d’oltralpe ha rischiato grosso alcuni mesi fa, quando è stato coinvolto in un grave incidente automobilistico nei pressi di Lione, al seguito del quale era stato indotto in coma farmacologico e operato alla testa per ridurre gli ematomi. Questo spiacevole inconveniente, aggiunto alla frattura al bacino che si era procurato durante i test ufficiali tenutisi a Phillip Island la settima precedente al Gran Premio d’apertura, ha fatto sì che i tempi di recupero fossero estesi, ma fortunatamente il momento di tornare in sella è arrivato:

“Sono molto contento di poter rientrare e di aver finalmente concluso il mio percorso di recupero.” – ha affermato Sylvain Barrier – “Mi sento bene, non vedo davvero l’ora di essere di nuovo in sella alla mia BMW S 1000 RR e di poter tornare ai massimi livelli. Misano è una pista che mi piace e che mi fa venire in mente dei bei ricordi. Spero che possa essere un weekend positivo. Vorrei ringraziare BMW Motorrad Italia e tutto il Team per avermi sostenuto e per avermi dato fiducia in questo periodo difficile. Ci tengo a ringraziare anche Leon Camier che, insieme al Team, ha svolto un grande lavoro in questi mesi ed ha dato il massimo per portare la RR sempre ai primi posti della classe EVO”.

E’ stata poi la volta di Andrea BuzzoniGeneral Manager BMW Motorrad Italia, che ha sottolineato come sia una buona notizia avere di nuovo nei box Sylvain, pur ringraziando Leon Camier per l’aiuto offerto e l’ottimo lavoro svolto:

“Bentornato a Sylvain, che sono sicuro ritroverà tutta la sua ben nota tenacia, competitività e talento. I test medici, come quelli in pista, ci confermano un percorso di recupero di successo. Vorrei ringraziare Leon Camier che, con grande professionalità e passione, ha lavorato da subito in piena sinergia con il Team, disputando 5 gare del Campionato Mondiale SBK come replacement rider.  Le quattro gare chiuse come miglior classificato della EVO confermano le già conosciute qualità del pilota e la competitività del pacchetto tecnico e del Team. Auguriamo a Leon un brillante futuro professionale, lo merita”.