Motomondiale logo

Superstock600, Magny Cours: vittoria del turco Razgatlioglu

Il giovane pilota turco Toprak Razgatlioglu vince l’ultima gara della stagione 2014 della Superstock600, davanti ad Anthony Dumont e Niki Tuuli.


Podio-Superstock600-Magny-Cours

Gara combattuta sino all’ultimo sorpasso, quella della Superstock600 a Magny Cours, ed interrotta nelle battute finale da una bandiera rossa, a causa di un incidente che ha coinvolto diversi piloti, quasi tutti in grado di riprendere parte alla seconda metà di corsa.

L’ultima tappa del campionato europeo si è dunque concluso con la vittoria del pilota turco Toprak Razgatlioglu (Bike Service Racing), pupillo del veterano Kenan Sofuoglu, nonché suo connazionale, il quale ha messo in pista una entusiasmante bagarre con piloti che non si sono di certo tirati indietro, quali Anthony Dumont (SLMoteur), giunto sul traguardo secondo, e Niki Tuuli (Kallio Racing), terzo. Amaro in bocca per il campione europeo di categoria Marco Faccani (San Carlo Team Italia) che, se non fosse stato centrato nelle fasi salienti della corsa, avrebbe certamente potuto dire la sua ed infastidire i tre di testa. Quarto piazzamento per Ilya Mikhakchik (Team Go Eleven), giunto alla bandiera a scacchi prima di Hugo Clere (Team Moto Ain), Andre Tucci (San Carlo Team Italia), primo degli italiani, Gauthier Duwelz (MVR Racing), Eemeli Lahti (Kallio Racing), Mathieu Marchal (Mouss Racing Team) e Julian Puffe (MTM Racing Team). Wayne Tessels (Wayne Racing Team) non conclude la stagione nel migliore dei modi, l’undicesima piazza è sua, ma riesce comunque a mettere i propri tubi di scarico davanti a Luca Salvadori (Team 10 Lap Racing), Richard Bodis (Talmacsi Racing), Adrien Pittet (Swisscare Racing) e Morgan Berchet (Planet-Motor Racing), che va a chiudere la zona punti.

Stefano Casalotti (VFT Racing) porta a casa la diciottesima piazza, mentre Michael Ruben Rinaldi (G.A.S. Racing Team) recupera alcune posizioni, concludendo la gara ventesimo. Paolo Giacomini (VFT Racing), venticinquesimo, precede il connazionale Rodolfo Oliva (Team Motoxracing), ventisettesimo. Lunga lista di ritirati, tra cui numerosi sono gli italiani (oltre al già citato Faccani): Riccardo Caruso (Bike Service Racing), Christopher Gobbi (VFT Racing), Alessandro Zaccone (Talmacsi Racing), Kevin Manfredi (Agro-On Wil Racedays), Giuseppe De Gruttola (Team 10 Lap Racing), Filippo Scalbi (Team Go Eleven), Federico Caricasulo (Evan Bros. Racing Team), Michael Canducci (Bike Service Racing) e Vincenzo Lagonigro (Team Trasimeno).