Motomondiale logo

Il team Hero EBR rinnova in Sbk e punta su Canepa e Pegram

Confermato il sodalizio in Superbike tra Niccolò Canepa ed il team Hero EBR, il cui punto di riferimento sarà anche Larry Pegram, pilota e team manager.


Niccolò-Canepa

Il primo anno, quello di ‘rodaggio’ (concluso dai ‘collaudatori’ Aaron Yates e Geoff May), ha portato il costruttore Erik Buell alla decisione tanto attesa. Il team Hero EBR prolunga la propria attività in Superbike per un’altra stagione, che sarà guidata in particolar modo da Niccolò Canepa e Larry Pegram.

Il primo è uno dei princiapali portacolori italiani nel mondiale delle derivate di serie e ha alle propie spalle una grande esperienza; è stato infatti campione della classe Superstock1000 nel 2007 e vice-campione della stessa nel 2013. La scorsa stagione l’ha visto classificarsi secondo nella categoria EVO all’interno del mondiale Superbike, alle spalle solo del campione in carica David Salom. I buoni risultati che appaiono dunque sul palmarès del pilota genovese non sono affatto pochi, ma, nonostante questo, in dubbio era il suo futuro sino all’arrivo del comunicato stampa ufficiale che annuncia il sodalizio con la squadra americana. Com’è giusto che sia, dalle sue parole traspare grande soddisfazione:

“Sono lieto di entrare a far parte del Team Hero EBR per la stagione 2015. Questa per me è l’opportunità perfetta per coniugare la mia capacità di collaudatore con quella di pilota. È stato bello vedere un brand americano per la prima volta nel Mondiale Superbike lo scorso anno e, verso il finale di stagione, la moto è migliorata molto. Non vedo l’ora di portare la 1190RX ad ulteriori livelli di competitività.”

Il secondo punto di riferimento per il team Hero EBR sarà invece Larry Pegram, il quale svolgerà un duplice compito, quello di pilota e quello di team manager. Stagione non semplice dunque quella che aspetta il pilota a stelle e striscie, famoso in terra natia non solo per le propria gesta in pista, ma anche per l’ingente lavoro svolto ai fini di promuovere questo sport ai massimi livelli. Pegram infatti è anche autore di un reality show intitolato “Superbike Family”; un programma televisivo, il suo, pioniere nel proprio genere, qualcosa di simile infatti è nato ultimamente anche in Italia. Ma ora lasciamo a lui la parola:

“Questa nuova stagione sarà qualcosa di molto speciale per me, non vedo l’ora di iniziare. Arrivare in EBR per me è una questione molto importante perché ho sempre voluto vedere un marchio americano lottare tra e moto da corsa. Anche se abbiamo fatto solo poche gare nell’AMA 2014, la mia squadra ed io abbiamo imparato molto sulla EBR. I punti guadagnati nel Mondiale Superbike a Laguna Seca e il podio nell’ultimo fine settimana di gara AMA hanno mostrano il potenziale di questa moto, convincendo sia me che EBR del fatto che Pegram Racing può svolgere un ruolo importante nella crescita di EBR nel Mondiale Superbike.”

La partecipazione straordianaria del pilota americano nella manche di Laguna Seca del mondiale lo ha visto andare a punti. Sintomo che seppur non di primo pelo, un pilota del suo calibro e della sua esperienza (19 stagione passate nel campionato americano) possa portar beneficio all’intera squadra. Dello stesso parere è il team owner Buell:

“Alla luce dei dati raccolti, abbiamo fatto diversi cambiamenti per il 2015 e non vediamo l’ora di vedere quali saranno i risultati. Ad un livello così alto, tutto deve funzionare al meglio. Larry, oltre a scendere in pista, ricoprirà anche il ruolo di team manager. Visti i positivi risultati ottenuti da Pegram Racing negli Stati Uniti, inclusa la wildcard nel Mondiale Superbike, crediamo che Larry rappresenterà una connessione importante tra l’azienda ed il paddock. Niccolò è un’aggiunta di grandissimo livello, vista la sua esperienza sia come pilota che come collaudatore. Il mio grazie va inoltre a Hero Motorcorp per la rinnovata fiducia ed a AMSOIL non solo per la sponsorizzazione, ma anche per il supporto tecnico.”