Motomondiale logo

STK1000, Assen: Raffaele De Rosa è il migliore di giornata

Raffaele De Rosa è il detentore del miglior tempo di giornata ad Assen, lo seguono da vicino Florian Marino e Ondrej Jezek, rispettivamente secondo e terzo.


Raffaele-De-Rosa-FP-Assen

In mattinata si sono svolti ad Assen i primi turni di prove libere per quanto riguarda le diverse categorie del mondiale delle derivate di serie. La prima a portare a termine il programma di giornata è stata la Superstock1000. Ad appropriarsi del best lap odierno è stato invece Raffaele De Rosa (Althea Racing), autore di un 1’38.281.

Attardato di soli venti millesimi troviamo Florian Marino (MRS Yamaha), secondo classificato e a sua volta più rapido di Ondrej Jezek (Triple-M by Barni) e Kevin Valk (MTM – HS Kawasaki), rispettivamente in terza e quarta piazza. Romain Lanusse (Team Pedercini), quinto, anticipa sul traguardo Fabio Massei (EAB Racing Team) e Kev Coghlan (MRS Yamaha), mentre Sylvain Barrier (G.M. Racing), incappato in una brutta caduta la scorsa settimana, è in ottava posizione con la nuova Yamaha R1. Lorenzo Savadori (Nuova M2 Racing), primo nel corso della FP1, si ferma nel primo pomeriggio in nona piazza, mentre la top10 è chiusa da Danny De Boer (SWPN). L’undicesimo miglior crono è siglato da Bryan Staring (Team Pedercini), il quale mette alle proprie spalle Matthieu Lussiana (Team ASPI), Jeremi Guarnoni (Team Trasimeno), Luca Salvadori (Althea Racing) e Michele Magnoni (G.M. Racing), a completare la zona punti virtuale.

Analizzando la restante parte della classifica, troviamo, tra gli altri italiani, l’attuale leader di classifica e vincitore del round di Aragon Roberto Tamburini (Team MotoxRacing), diciottesimo, Federico D’Annunzio (FDA Racing Team), ventesimo, Kevin Calia (Nuova M2 Racing), ventitreesimo, Alberto Butti (Team Go Eleven), ventiquattresimo, Remo Castellarin (Team Trasimeno), venticinquesimo, Riccardo Cecchini (Team Pedercini), ventisettesimo, Fabio Marchionni (TR. Corse), ventottesimo, Francesco Cavalli (Clasitaly), trentesimo, e Federico Sanchioni (Clasitaly), trentaduesimo.