Motomondiale logo

STK1000, Misano: Jezek e Savadori separati da pochi millesimi

La prima giornata della Superstock1000 a Misano evidenzia l’ottima prestazione di Jezek, primo e di poco più rapido di Savadori; Coghlan è terzo.


Ondrej-Jezek-Misano-FP

La prima giornata del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, per quanto riguarda la classe della Superstock1000, vede in testa il ceco Ondrej Jezek (Triple-M by Barni), che ferma il cronometro sul 1’37.273 e mette le ruote davanti all’attuale leader del campionato Lorenzo Savadori (Nuova M2 Racing), secondo classificato per una manciata di millesimi di ritardo.

Il terzo miglior crono di giornata appartiene al britannico Kev Coghlan (MRS Yamaha), seguito poi da Fabio Massei (EAB Racing Team), il quale porta il distacco dalla pole position virtuale oltre i quattro decimi, e Florian Marino (MRS Yamaha), quinto. Raffaele De Rosa (Althea Racing) è sesto e si rivela essere a sua volta più rapido di Kevin Calia (Nuova M2 Racing) e Roberto Tamburini (Team MotoxRacing), rispettivamente settimo ed ottavo. Bryan Staring (Team Pedercini), insieme a Jeremy Guarnoni (Team Trasimeno), chiude la top ten, spingendo al di fuori della parte più alta della classifica Christoffer Bergman (MG Competition), undicesimo, Luca Marconi (Team Trasimeno), dodicesimo, Federico D’Annunzio (FDA Racing Team), tredicesimo, Marc Moser (Triple-M by Barni), quattordicesimo, e Riccardo Cecchini (Team Pedercini), quindicesimo.

Sylvain Barrier (G.M. Racing) fatica abbastanza da non riuscire a rientrare nella zona punti virtuale, mentre alle sue spalle troviamo Luca Salvadori (Althea Racing), diciassettesimo, Francesco Cavalli (Clasitaly), ventinovesimo, Federico Sanchioni (Clasitaly) immediatamente a seguire, Andrea Butti (BV Racing by Go Eleven), trentatreesimo, e Marco Sbaiz (Vueffe Corse ), trentaseiesimo e presente nel round di Misano come wild card.