Motomondiale logo

Supersport FP2, Sepang: Jacobsen è il migliore sul bagnato

La situazione dal punto di vista metereologico rimbalta ogni equilibrio, tra pista bagnata e umidità, Jacobsen possiede il miglior tempo.

jacobsen supersport

jacobsen supersport

La categoria della Supersport torna in gara con il Gran Premio di Malesia, per la seconda sessione di prove presso la tanto attesa sfida nel circuito di Sepang.

Il weekend è appena iniziato e con questo si cominciano a delineare quelle che sono le posizioni e le difficoltà per i piloti scesi in pista. Il tutto all’insegna delle condizioni atmosfericche incerte, che a quanto pare accompagneranno la competizione durante tutto il weekend, con pioggia e un’alta percentuale di umidità. Patrick Jacobsen (Kawasaki Intemoto Ponyexpres) sfreccia contro il vento, definendo una netta capacità di vantaggio grazie al suo crono di 2’23.544. Kenan Sofuoglu (Kawasaki Puccetti Racing) si accaparra il secondo miglior tempo delle prove libere, non male Kyle Smith (PATA Honda World Supersport Team), posizionatosi ad una distanza davvero irrisoria da quest’ultimo.

Il pilota francese Jules Cluzel (MV Agusta Reparto Corse) ottiene la quarta posizione in ordine di tempistica, seguito da Gino Rea (CIA Landlords Insurance Honda) e dalla sfilza di compagni Honda che colonizzano le restanti posizioni con Martin Cardenas (CIA Landlords Insurance Honda) , con il thailandese Ratthapark Wilairot (CIA Landlords Insurance Honda) ed infine con Aiden Wagner (CIA Landlords Insurance Honda). Al nono posto ritroviamo la difficoltà dell’italiano Lorenzo Zanetti (MV Agusta Reparto Corse). Chiude decimo Glenn Scott (AARK Racing).

Mentre i nostri connazionali occupano la dodicesima posizione grazie a Alex Baldolini (Race Department ATK#25), la quattordicesima invece è firmata da Christian Gamarino (Team Go Eleven). Rispettivamente alla posizione numero quindici e sedici, Marco Faccani (San Carlo Puccetti Racing) e Fabio Menghi (VFT Racing).