Motomondiale logo

SBK, Phillip Island: altro colpo vincente per Jonathan Rea

Il tracciato di Phillip Island premia nuovamente Jonathan Rea, giunto sul podio con Vd Mark e Giugliano; Davies scivola nel corso dell’ultimo giro ed è 10°.


Jonathan-Rea-Gara2-Phillip-Island

Altra gara dai colpi di scena la seconda manche della Superbike a Phillip Island. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) conquista la prima doppietta dell’anno e vince davanti a Michael Vd Mark (Honda World Superbike Team) e a Davide Giugliano (Aruba.it Racing – Ducati).

Il primo ha replicato la prestazione di ieri, aggiungendo come variante da prima il testa a testa con il pilota olandese e successivamente quello con Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati), sfortunatamente scivolato nel corso dell’ultimo giro, quando era in gioco la vittoria. Il britannico ha poi avuto modo di rientrare in pista e chiudere in top10. L’altro pilota Ducati, Giugliano, ha invece faticato per buona parte della gara (vicino al contatto con Sykes, perde diverse posizioni ed è costretto alla rimonta), riuscendo però a venir fuori sul finale e ad agguantare un importante podio, dopo mesi di stop agonistico. Nicky Hayden (Honda World Superbike Team) può dirsi soddisfatto del proprio rendimento, visto l’ottimo quarto piazzamento, ottenuto dopo aver sfiorato la medaglia di bronzo. Sylvain Guintoli consegna alla Casa di Iwata una quinta piazza che fa ben sperare. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), dopo aver realizzato i primi giri in testa, arretra a causa di un lungo ed accusa anche un importante problema di trazione, chiudendo in sesta posizione. Jordi Torres (Althea BMW Racing Team) migliora il proprio risultato di Gara1 ed è settimo, mentre alle sua spalle troviamo il compagno di box Markus Reiterberger.

Joshua Brookes (Milwaukee BMW), pilota di casa, conclude il proprio gran premio in nona piazza. A punti anche Karel Abraham (Milwaukee BMW), undicesimo, Román Ramos (Team GoEleven), dodicesimo, Alex de Angelis (IodaRacing Project), tredicesimo, Alex Lowes (Pata Yamaha Official World SBK), quattordicesimo nonostante abbia accusato un piccolo problema di natura tecnica ad inizio gara, e Sylvain Barrier (Pedercini Racing), quindicesimo. Ritirati Leon Camier (Mv Agusta Reparto Corse), Mike Jones (Desmo Sport Ducati) e Lorenzo Savadori (IodaRacing Project), il quale esce di scena a causa di un problema fisico accusato alla spalla.