Motomondiale logo

SBK, Test Jerez: buona la prima per il campione in carica Jonathan Rea

La prima giornata di test della Superbike a Jerez de la Frontera vedono Jonathan Rea in vetta alla classifica dei tempi, seguito dal team mate Tom Sykes e da Chaz Davies.

SBK-test-Jerez-Rea

Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) riapre da dove aveva lasciato e conquista la vetta della classifica nella prima giornata di test pre-stagionali a Jerez de la Frontera. Il crono siglato dal campione del mondo in carica è pari a 1’40.162. Tom Sykes è invece secondo ed attardato di due decimi e mezzo.

I due piloti Kawasaki hanno continuato il lavoro intrapreso a novembre, con il numero 65 alla ricerca di maggiore potenza e concentrato anche su alcune simulazioni gara, ed il vice-campione del mondo alla ricerca di un buon assetto a seguito degli aggiornamenti tecnici apportati alla ZX-10RR. Fa poi seguito la coppia del Team Aruba.it Racing – Ducati con il gallese Chaz Davies ad occupare la terza posizione ed un ritardo di tre ulteriori decimi. Marco Melandri continua la fase di adattamento alla Panigale R con le specifiche 2017 e conquista la quarta piazza. Alex Lowes, al secondo anno in sella alla R1, ottiene il quinto miglior crono e dà le spalle a Xavi Forés e Lorenzo Savadori, il primo sulla Panigale R ed il secondo sulla RSV4 RF. Jordi Torres ha testato la BMW con specifiche del 2016 ma realizzando comparate con nuovi componenti. I piloti Honda Nicky Hayden e Stefan Bradl sono rispettivamente nono ed undicesimo. Michael van der Mark, alle prime armi con la R1, chiude la top 10, mentre l’undicesima e tredicesima piazza spettano rispettivamente a Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia Team) e Markus Reiterberger (Althea BMW Racing).

Tra i piloti della Supersport invece è Zulfhami Khairrudin (Orelac Racing VerdNatura) il più rapido, il quale accumula un vantaggio di un secondo e mezzo su Jules Cluzel (CIA Landlord Insurance Honda), secondo. Il migliore tra i presenti della Superstock1000 è invece Marco Faccani (Althea BMW Racing Team), seguito da Michael Rinaldi (Aruba.it Racing-Junior Team). Qui di seguito classifica e tempi:

Superbike:
Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team): 1.40.162;
Tom Sykes (Kawasaki Racing Team): 1.40.422;
Chaz Davies (Aruba It.Racing- Ducati): 1.40.784;
Marco Melandri (Aruba It.Racing- Ducati): 1.40.812;
Alex Lowes (Pata Yamaha Official Team): 1.41.058;
Xavi Forés (Barni Racing): 1.41.396;
Lorenzo Savadori (Milwaukee Aprilia Team): 1.41.416;
Jordi Torres (Althea BMW Racing): 1.41.619;
Nicky Hayden (Honda World Superbike Team): 1.41.830;
Michael van der Mark (Pata Yamaha Team): 1.41.908;
Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia Team): 1.42.142;
Stefan Bradl (Honda World Superbike Team): 1.42.255;
Markus Reiterberger (Althea BMW Racing): 1.42.530.

Supersport:
Zulfhami Khairuddin (Orelac Racing VerdNatura): 1.45.658;
Jules Cluzel (CIA Landlord Insurance Honda): 1.46.182;
Nacho Calero (Orelac Racing VerdNatura): 1.46.345;
Robin Mulhauser (CIA Landlord Insurance Honda): 1.46.479;
Kyle Ryde (Kawasaki Puccetti Racing): 1.46.729;
Hikari Okubo (CIA Landlord Insurance Honda): 1.47.107.

Superstock1000:
Marco Faccani (Althea BMW Racing Team): 1.43.769;
Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing-Junior Team): 1.44.023;
Mike Jones (Aruba.it Racing-Junior Team): 1.44.211;
Julian Puffe (Althea MF 84): 1.46.932.