Motomondiale logo

Meno di tre mesi al MotoGP 2017: cresce la febbre da motociclismo

Mancano solo tre mesi al Motomondiale 2017, facciamo un riepilogo di cosa ci dovremo aspettare e, perchè no, su come scommettere.

GP-MotoGP-Qatar

Mancano solo tre mesi al Motomondiale 2017, gli appuntamenti saranno 18, dal 26 marzo al 12 novembre. Nell’elenco provvisorio degli iscritti al prossimo Motomondiale figurano 86 piloti suddivisi in 23 MotoGP, 32 Moto2 e 31 Moto3. Gli italiani saranno complessivamente 22 e saranno capitanati dal pluricampione Rossi. Intanto, la Yamaha ha presentato a Madrid la nuova moto di Rossi, creata all’insegna dell’evoluzione e presentata insieme ai due piloti Rossi e Viñales, entrambi determinati a vincere il titolo.
Nella stagione passata, abbiamo assistito al trionfo di Marquez nella classe regina, che ha confermato la sua imbattibilità staccando il campione italiano Rossi di 49 lunghezze. Dopo i test invernali, il 26 marzo 2017 partirà il Motomondiale 2017 che inizierà in Qatar.
Come ogni appassionato di motori ben sa, esistono due tipi di motociclismo: il motociclismo da velocità e quello da fuoristrada. Entrambe le specialità comprendono diverse categorie e tipologie differenti di competizioni agonistiche:

  • motociclismo da velocità: ha luogo su percorsi con terreni asfaltati. Le gare del motociclismo in velocità sono il Motomondiale, il Superbike, il Supersport, l’Endurance, la Minimoto, il MiniGp e il Tourist Trophy
  • motociclismo da fuoristrada: ha luogo su terreni non asfaltati e irregolari. Il motociclismo da fuoristrada comprende le gare di Motocross, Enduro, Trial, Rally Dakar, Speedway, Misto e Supermotard

In più, alla categoria del motociclismo appartiene anche il Motoradunismo, un vero e proprio raduno di motociclette in un luogo prestabilito. L’esempio lampante è il Superrally, che rappresenta il raduno più noto dedicato alle Harley Davidson e conta migliaia di partecipanti.
Tra le varie competizioni del motociclismo sportivo, precisamente del motociclismo da velocità, il Motomondiale è la gara più prestigiosa, nonché la più seguita dagli appassionati di tutto il mondo.
Il campionato del mondo di velocità è suddiviso in Gran Premi che vengono disputati all’interno di circuiti sparsi per il mondo.
Le motociclette impiegate nelle competizioni del Motomondiale sono prevalentemente prototipi di motociclette da corsa, non presenti in commercio in quanto ideate e progettate per il motociclismo professionistico.

Come si svolge il Motomondiale

Le gare del Motomondiale si svolgono sempre nell’arco di un weekend lungo (tre giorni) che inizia il venerdì mattina e si conclude la domenica. Le competizioni seguono in genere lo stesso schema:

  • venerdì mattina: 1 ora di prove libere valide per l’ammissione alla Q2
  • sabato mattina: 1 ora di prove libere valide per l’ammissione alla Q2
  • sabato pomeriggio: 1 ora di prove ufficiali non valide per l’ammissione alla Q2
  • domenica mattina: 20 minuti di Warm Up
  • domenica pomeriggio: 45 minuti di gara con un numero di giri differente per le tre diverse classi

Le posizioni iniziali vengono assegnate ai piloti in relazione ai tempi ottenuti durante le prove di qualificazione. Il pilota migliore ha diritto alla pole position, la posizione in prima fila della griglia di partenza. Il percorso di gara può variare dai 95 km ai 130 km, per una durata complessiva di 40/45 minuti.
In qualità di evento motociclistico più importante e prestigioso del mondo, il Motomondiale si attesta come la competizione motociclistica più seguita ed è forte oggetto di scommesse da parte dei sostenitori. Le gare di motociclismo sono tra le più adrenaliniche ed entusiasmanti del mondo dei motori e non mancano di generare scommesse e giocate sui possibili esiti.

Motomondiale: le scommesse

Le scommesse sul Motomondiale sono numerosissime e si possono effettuare anche da casa sul sito di scommesse Snai. Il noto operatore di scommesse sportive consente di realizzare le seguenti giocate:

  • vincente: è una scommessa antepost. Si deve pronosticare il pilota o la scuderia che si piazza al primo posto
  • migliore del gruppo singolo GP: si deve indovinare il pilota che conquista il miglior piazzamento finale, tenendo conto della classifica del singolo Gran Premio nelle classi 125, 150 e moto GP. La scommessa sarà considerata perdente qualora il pilota designato non partecipi alla competizione
  • testa a testa singolo GP: si tratta di scommettere quale dei due piloti ottiene il miglior posto a fine gara. Se entrambi i piloti non completano il percorso, quello che realizza più giri risulterà vincente. Se la giocata viene invalidata per assenza di entrambi i piloti, la scommessa sarà rimborsata
  • vincente GP: si deve indovinare il pilota che vincerà il singolo GP nelle classi 125, 150 e moto GP
  • vincente qualifica ufficiale: si deve indovinare quale pilota realizzerà il miglior tempo durante le qualifiche ufficiali. Se il pilota in questione non partecipa alle qualifiche, la scommessa sarà considerata perdente

Appuntamento al 26 marzo per la prima sfida in Qatar!