Motomondiale logo

MotoGP, Aragón: bottino pieno per Marquez nel Gran Premio di casa, Dovizioso e Iannone a podio

Il leader del Mondiale Marc Marquez fa bottino pieno e trionfa nella gara di casa davanti a Dovizioso e Iannone (Team Suzuki Ecstar). Lorenzo out al via.

podio-MotoGP-Aragon

Il leader del Mondiale Marc Marquez (Repsol Honda Team) non si accontenta di una manciata di punti quest’oggi, ma fa bottino pieno e trionfa nella gara di casa davanti ad Andrea Dovizioso (Ducati Team) ed Andrea Iannone (Team Suzuki Ecstar). Coppia di italiani dunque sui gradini più bassi del podio.

Il pilota Ducati prende quasi immediatamente la testa della corsa, successivamente cerca di difendersi invece dall’attacco del numero 93. I due si scambieranno diversi sorpassi con una breve incursione del numero 29 nella lotta per la prima posizione. Nel corso degli ultimi chilometri però è Marquez a prendere quel margine sufficiente per svettare su tutti davanti al proprio pubblico. Quarta piazza per Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) che disputa un’ottima corsa ed, insieme al team mate, regala una giornata ricca di soddisfazioni a Suzuki. Quinta posizione per Dani Pedrosa (Repsol Honda Team) che anticipa a sua volta Aleix Espargaró (Aprilia Racing Team Gresini), primo tra i piloti di un team privato. Danilo Petrucci (Alma Pramac Racing) si colloca in settima posizione, mentre il connazionale Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) ferma la propria rimonta in ottava piazza dopo esser scattato dalla diciottesima casella dello schieramento. Jack Miller (Alma Pramac Racing) viene sopravanzato sul finale dal numero 46, ma raggiunge la bandiera a scacchi prima di Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP), Franco Morbidelli (EG 0,0 Marc VDS), Takaaki Nakagami (LCR Honda Castrol), Bradley Smith (Red Bull KTM Factory Racing), Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3) e Karel Abraham (Angel Nieto Team).

Jorge Lorenzo (Ducati Team) saluta ben presto la corsa, alla prima curva infatti finisce sullo sporco ed è vittima di un brutto high-side. Sembra che quest’ultimo si sia tradotto nella dislocazione di un dito del piede destro ed in una piccola frattura nella stessa zona. Cadono e concludono la gara anticipatamente anche Álvaro Bautista (Angel Nieto Team) e Cal Crutchlow (LCR Honda Team).