Motomondiale logo

MotoGP, Motegi: weekend da 10 per il campione del mondo Marquez; Quartararo e Dovizioso inseguono

Altro traguardo raggiunto come pilota più rapido del gruppo per Marc Marquez, vincitore del Gran Premio di Giappone; Fabio Quartararo si colloca nuovamente in seconda posizione ed è “rookie of the year”, mentre la terza piazza spetta ad Andrea Dovizioso.

Marquez-Motegi

Altro weekend ricco di soddisfazioni per l’attuale numero uno della MotoGP, Marc Marquez (Repsol Honda Team). Nella giornata di sabato infatti il numero 93 guadagna l’unica pole position che mancava al suo palmarés, quella del Gran Premio di Giappone per l’appunto, e nella prima mattinata italiana di oggi pone la propria firma su quella che è la gara di casa per Honda. La Casa dell’ala dorata oltretutto conquista oggi il titolo costruttori.

Bottino pieno dunque per il binomio Marquez-Hrc che archivia due dei tre titoli disponibili. Seconda piazza per il giovane Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) che ha ormai smesso di essere una sorpresa ed è divenuto certezza; oggi infatti fa suo il titolo di “rookie of the year”, quindi di miglior esordiente dell’anno. A fine gara il numero 20 ha a che fare con l’usura delle gomme ma, grazie al gap acquisito sino a quel momento, riesce a mantenere le proprie ruote davanti a quelle di Andrea Dovizioso (Mission Winnow Ducati Team), che raggiunge il terzo gradino del podio beffando Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP). Il numero 12 quest’oggi si deve accontentare della medaglia di legno, andando così a confermare il risultato di qualifica. Sul finale il britannico Cal Crutchlow in sella alla Honda del Team LCR Honda Castrol riesce a sopravanzare il portacolori italiano Morbidelli. Sesta posizione dunque per un ottimo Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT), il quale scatta dalla seconda casella della griglia di partenza (come miglior pilota Yamaha). Weekend in salita per Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) che, passato ieri dal Q1 prima di accedere al secondo turno di qualifiche, si ferma oggi in settima piazza, andando a completare la top 10 insieme al compagno di squadra Joan Mir, a Danilo Petrucci (Mission Winnow Ducati Team) e Jack Miller (Pramac Racing). Il pilota australiano in particolar modo si è mostrato altamente competitivo nelle prime fasi di gara quando era parte del terzetto di testa.

Zona punti anche per Pol Espargaró (Red Bull KTM Factory Racing), undicesimo, Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech 3), dodicesimo, Francesco Bagnaia (Pramac Racing), tredicesimo, Mika Kallio (Red Bull KTM Factory Racing), quattordicesimo e sostituto di Johann Zarco, ed Aleix Espargaró (Aprilia Racing Team Gresini), quindicesimo. Cadono e dunque si ritirano Andrea Iannone (Aprilia Racing Team Gresini) e Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP).