Motomondiale logo

MotoGP, Montmelo: Morbidelli in pole anticipa Quartararo e Rossi

Pole position per Franco Morbidelli che domani andrà ad anticipare in prima fila i compagni di marca Quartararo e Rossi.


La pole position del Gran Premio de Catalunya va dritta dritta nelle mani del vincitore di gara 1 a Misano, ovvero Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT). Il pilota italo-brasiliano realizza il miglior crono di giornata (1’38.798) sfiorando il record della pista, e domani sarà seguito in prima fila dal proprio compagno di box Fabio Quartararo e da Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP).

Prima fila dunque interamente occupata dagli uomini della Casa di Iwata con i giovani rampolli del team satellite ad anticipare il veterano del team ufficiale Rossi, fresco oltretutto di annuncio dell’accordo trovato insieme al Team Petronas per affrontare la prossima stagione insieme. Jack Miller (Pramac Racing) è il miglior pilota Ducati e, dopo esser passato dal Q1, si collocherà domani sulla quarta casella dello schieramento andando così ad anticipare Maverick Viñales (Monster Energy Yamaha MotoGP) e Johann Zarco (Esponsorama Racing). Terza fila invece per Pol Espargaró, migliore tra i piloti KTM e settimo sulla griglia, Joan Mir (Team Suzuki Ecstar), ottavo, e Danilo Petrucci (Mission Winnow Ducati Team), nono.

Il decimo crono di giornata appartiene a Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) che per diciotto millesimi ha la meglio su Takaaki Nakagami (Idemitsu LCR Honda), il quale, classificatosi undicesimo, riesce a spodestare Rins in Q1 e ad appropriarsi del secondo posto a disposizione per il turno di qualifiche successivo. Dodicesima piazza per Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech3), caduto nel corso del primo run fortunatamente senza conseguenze fisiche. Zona punti virtuale completata poi dal già citato Alex Rins (Team Suzuki Ecstar), Pecco Bagnaia (Pramac Racing) ed Aleix Espargaró (Aprilia Racing Team Gresini). Tecnicamente sofferente e non poco Andrea Dovizioso (Mission Winnow Ducati Team), il quale domani scatterà solamente dalla diciassettesima posizione e dovrà tentare la rimonta per salvaguardare la leadership in classifica generale.