Chi c’è dietro all’Aprilia? Ecco chi ha acquistato la casa di Noale

Da 20 anni l’Aprilia è stata oggetto di un clamoroso passaggio di mani. Il brand, per fortuna, è rimasto 100% italiano.

La storia dell’Aprilia si lega a filo doppio a quella di straordinari interpreti delle due ruote, come Max Biaggi e Valentino Rossi. Il Corsaro romano, grazie ai successi nella vecchia classe 250 e in Superbike, è diventato l’Ambassador della casa di Noale. Anche il Dottore deve ringraziare le innovazioni, portate in pista ai tempi in 125 e 250, dai tecnici di Noale. Entrambi hanno fatto la storia per poi affermarsi sulle moto giapponesi nella classe regina.

Chi c’è dietro all’Aprilia?
Chi sono i proprietari di Aprilia? (Ansa) motomondiale.it

L’Aprilia continua ad essere protagonista nel Motomondiale, correndo in top class con due mastini spagnoli, come Aleix Espargaró e Maverick Vinales. Dallo scorso anno il team può godere anche di una squadra satellite. Davide Brivio è chiamato alla crescita della Trackhouse. Quest’ultima è un’azienda statunitense, già nota nel campionato NASCAR, che ha impreziosito la livrea delle due moto del team satellite di Noale guidate da Miguel Oliveira e Raul Fernandez.

Le premesse, nel 2024, sono positive. La Ducati rimane ancora irraggiungibile, tuttavia la casa di Noale appare, nettamente, avanti rispetto ad Honda e Yamaha. Già questa è una grande notizia per un gruppo che sta crescendo alla velocità della luce in MotoGP. Le RS-GP rappresenteranno una serie minaccia anche per i rider in sella alla KTM. Il marchio nostrano venne fondato, nel 1945, a Noale, in provincia di Venezia. Nella sua storia vanno ricordati in 54 titoli mondiali nelle varie competizioni nelle quali è stata partecipe nel Motorsport.

Chi sono i proprietari di Aprilia?

Il know-how acquisito nel Motomondiale ha avuto un impatto positivo anche per quanto concerne la gamma. Le vendite dell’Aprilia viaggiano a gonfie vele. La casa di Noale è entrata nel Gruppo Piaggio nel dicembre del 2004, e nello stesso periodo, la Piaggio acquistò anche altri marchi come la Gilera e la Derbi.

Da 20 anni l’Aprilia è stata oggetto di un clamoroso passaggio di mani
Gruppo Piaggio (Ansa) motomondiale.it

L’ingresso in un gruppo solido come Piaggio ha, certamente, aiutato a far crescere i fatturati. Il Gruppo Piaggio con le nuove Aprilia, Moto Guzzi e Vespa sta conquistando una fetta di mercato importante. Al 30 settembre 2023 il Gruppo ha venduto nel mondo 454.400 veicoli con un fatturato di 1.626,2 milioni di euro. L’utile netto è stato di 85,7 milioni di euro, il più alto mai registrato in questo periodo e l’Ebitda ha registrato il valore più alto nel periodo, in progresso del 13,8%. Il futuro della Casa di Noale si prevede molto luminoso. Guardate cosa guida nella vita di tutti i giorni il neo acquisto della Ducati, Marc Marquez.

Il Gruppo italiano ha allargato il listino e ha svelato l’Aprilia RS 457, una sportiva di medio-piccola cilindrata nata per essere guidata con dai giovani con la patente A2. La moto garantisce il miglior rapporto peso/potenza della categoria con 48 CV e il peso a secco è di soli 159 kg. E’ solo una delle tante novità presentate negli ultimi tempi che hanno fatto impazzire gli appassionati del brand veneto.

Impostazioni privacy