La nuova moto austriaca pronta a far tremare le rivali: è potentissima, spopolerà in Italia

Una nuova motocicletta proveniente dall’Austria è pronta a stupire sotto tutti i punti di vista sul mercato delle due ruote.

Il mondo del motociclismo è sempre più rilevante in ottica futura grazie alle aziende che credono in progetti nati apposta per stupire clienti e addetti ai lavori vari.

La nuova moto austriaca pronta a far tremare le rivali: è potentissima, spopolerà in Italia
Moto – Motomondiale.it

Dopotutto, come ogni settore commerciale che si rispetti, anche quello delle due ruote senza i brand e le loro creazioni non sarebbe così noto e influente come invece nel 2024 effettivamente è. E può diventare ancora migliore grazie a realizzazioni come quella che stiamo per vedere.

Parliamo di una motocicletta davvero speciale e pronta a fare il debutto sul mercato delle due ruote. Manca davvero poco al suo approdo ufficiale, ragion per cui abbiamo deciso di parlarne all’interno di questo articolo. Si tratta di un mezzo a motore tutto tranne che banale. Detto questo, rompiamo gli indugi e approfondiamo il tutto.

Motociclismo, ecco la grande novità: i dettagli

La motocicletta di cui vi stiamo parlando debutterà il 19 marzo sul mercato, e si chiama Husqvarna Svartpilen 801. Dopo ben due teaser pubblicati dall’azienda austriaca e alcune foto spia non passate di certo inosservate, è stato confermato in via ufficiale l’approdo sul mercato motociclistico internazionale di questo veicolo europeo. La nuova due ruote del famosissimo brand sarà bicilindrica. Non conosciamo ancora tutti i dettagli e le caratteristiche di un modello tanto ambito e atteso, ma in ogni caso qualcosa già sappiamo.

nuova husqvarna
Husqvarna, che novità (motomondiale.it – Husqvarna)

A partire dal motore, che come detto è un bicilindrico parallelo capace di erogare fino a 105 CV di potenza massima. Potrebbe essere lo stesso propulsore della KTM 790 Duke (ricordiamo che le due aziende sono a oggi una cosa sola). Le sovrastrutture sono ridotte al minimo, anche se non dovrebbe stupire più di tanto, del resto Husqvarna ci ha abituato spesso a costruzioni dotate di questo stile e design. Parte del telaio (a traliccio) è visibile anche all’esterno.

Le sospensioni sono WP regolabili, e tra le dotazioni di serie spiccano ammortizzatore di sterzo e cambio elettronico. Non sappiamo molto altro al momento, purtroppo, anche se manca davvero poco al debutto di una due ruote dalla quale ci si aspetta veramente moltissimo.

Sicuramente ha fatto molto chiacchierare di sé negli ultimi tempi e altrettanto farà parlare di sé negli anni a venire. La speranza è che se ne parli nel miglior modo possibile, anche perché il brand in questione ha dimostrato in più di una occasione di saper fare la differenza in ambito motociclistico.

Impostazioni privacy