Altro che benzina o elettrico! Il futuro delle moto è questa nuova tecnologia, il primo esemplare sta per arrivare

Niente benzina, diesel né elettrico, la motocicletta moderna sceglie la quarta via. Ecco con quale motore potrà essere alimentato il vostro bolide a due ruote in futuro! 

Il futuro del mondo delle automobili sembra ormai deciso, con l’elettrico che viene ritenuto a torto o ragione dagli esperti e dai costruttori la strada che combina meglio i tre fattori fondamentali per la transizione ecologica: prezzo sostenibile, emissioni nocive praticamente inesistenti e possibilità di rifornire le automobili senza troppe difficoltà in tutte le maggiori città europee o del mondo.

Moto del futuro idrogeno
La moto del futuro non è elettrica! Non per forza (Canva) – Motomondiale.it

Non è detto però che questa sia l’unica strada percorribile in un settore come quello delle motociclette, dove le alternative si sprecano. Una moto ha un motore più piccolo, consuma meno e pesa di meno e di conseguenza, anche usare propulsori che non sarebbero comodissimi su un’automobile a quattro, cinque o più posti sembra una via che un produttore può azzardarsi ad imboccare, se lo desidera.

Prendiamo ad esempio i motori ad idrogeno: bocciati per le automobili tranne che in Giappone, dove però il paese ha intenzione di investire massicciamente su un sistema di rifornimento per questo tipo di veicoli distribuito in maniera capillare in tutto il paese, questi propulsori si riforniscono più rapidamente rispetto alla ricarica alla colonnina e presentano quindi un vantaggio non indifferente. E alcuni costruttori lo hanno notato eccome.

Motociclette a metano, qualcuno ci sta pensando

Gli esperimenti con l’idrogeno sono a buon punto. Ma ancora, non si tratta di una strada unica da percorrere dato che un costruttore ha annunciato ancora un altro progetto che, al posto di questo componente, usa come carburante un composto già usato sulle automobili. Avete mai pensato ad una motocicletta alimentata a metano? No? Beh, è ora di iniziare a farlo.

Moto Rajiv Bajaj
Bajaj, la moto a metano arriva nel 2025 (Bajaj.com) – Motomondiale.it

Il CEO della compagnia Bajaj fondata nel 1926 che potreste non conoscere ma che è il secondo produttore mondiale di scooter anche grazie all’enorme bacino di utenza dell’India, paese dove è stata fondata, Rajiv Bajaj  ha annunciato ufficialmente che la casa produrrà entro il 2025 la sua prima motocicletta alimentata a metano, la prima del mondo per la precisione.

La casa sostiene che con questo motore si potrebbero abbattere del 90% le emissioni nocive rispetto ad una tradizionale motocicletta a benzina. Non solo, anche l’autonomia del mezzo per Bajaj sarebbe destinata ad aumentare, raddoppiando i chilometri che il mezzo riuscirebbe a fare con un solo stop al distributore. Altro vantaggio enorme, i distributori di metano sono già disponibili in massa in tantissime città del mondo, Italia inclusa ovviamente.

Peccato solo dover aspettare almeno un anno per altre notizie su questo progetto: “Non è facile, si deve ottenere la tecnologia giusta, la qualità del servizio all’altezza e, comunque, indipendentemente da quanto ci prepariamo, c’è sempre qualche sorpresa dal punto di vista dell’esperienza del consumatore”, fa sapere il dirigente dell’azienda. Insomma, le possibilità per il futuro sono innumerevoli ed il metano sembra una di queste.

Impostazioni privacy