Sbarca in Italia la regina delle moto low cost: è l’incubo dei grandi marchi, rapporto qualità-prezzo imbattibile

Low cost, ma di grande qualità. Arriva in Italia la moto europea che punta a contrastare le proposte cinesi. I dettagli.

Per chi vorrà l’appuntamento è fissato per il 18 maggio. In  quell’occasione le concessionarie italiane di Royal Enfield metteranno a disposizione dei potenziali nuovi clienti o habitué del marchio la novità principale di questo inizio di 2024, con la possibilità di provarla e di ricevere tutte le informazioni del caso.

Sbarca in Italia la regina delle moto low cost: è l'incubo dei grandi marchi, rapporto qualità-prezzo imbattibile
Royal Enfield Himalayan 450 (Media Press Royal Enfield) – Motomondiale.it

Sarà dunque in quella data che comincerà la vendita sul nostro territorio. Il modello, già consolidato negli anni e molto apprezzato, è un vero passo avanti sul fronte della qualità.

Nato con uno spirito offroad, in questa innovativa configurazione punta ad accontentare un pubblico più ampio, che va da chi usa la moto solamente per gli spostamenti quotidiani, a chi ama viaggiare o avventurarsi su fondi con scarsa aderenza.

Molto versatile, riesce dunque ad adattarsi a tutto e non lesina sul fronte della potenza. Tra le opportunità della giornata ci sarà anche quella di scoprire tutto il nuovo abbigliamento da motociclista, e per chi sta muovendo i primi passi essere “accompagnato per mano” nei demo ride.

Royal Enfield Himalayan 450: una moto da urlo

Molto attesa dagli amanti del genere la nuova Royal Enfield Himalayan 450. Spinta da un monocilindrico da 452 cm3 raffreddato a liquido, è in grado di scaricare sull’asfalto fino a 40 cv a 8mila giri e 40 Nm di coppia massima a 5.500 giri, mentre il cambio è a sei marce. La guida è fluida e le vibrazioni sono molto attutite.

Sbarca in Italia la regina delle moto low cost: è l'incubo dei grandi marchi, rapporto qualità-prezzo imbattibile
Royal Enfield Himalayan 450 (Media Press Royal Enfield) – Motomondiale.it

Sul fronte ciclistica lo chassis è a doppia trave in acciaio, con sospensioni caratterizzate da una forcella a steli rovesciati da 43 mm e un mono-ammortizzatore regolabile. Spostandoci sui freni davanti abbiamo un disco da 320 mm, mentre dietro è da 270 mm che permette un ottimo livello di controllo.

Ricco di dotazioni è il pacchetto elettronico che comprende anche il ride-by-wire e garantisce due modalità di guida: Performance ed Eco. non manca la tecnologia con un cruscotto digitale reso più ricco e facilmente consultabile, il display TFT è a colori e permette di connettere il proprio telefono 3 di usufruire di funzionalità come Google Maps. Il costo è alla portata di tutte le tasche essendo stato fissato a 5.900 euro.

Impostazioni privacy