Guidare scooter senza patente, si può fare? La verità che in pochi conoscono

La patente è essenziale per poter guidare uno scooter, ma c’è una verità che solo in pochi conoscono a livello di Codice della Strada.

Gli scooter sono tra i mezzi maggiormente venduti in Italia e non solo, in quanto la loro praticità gli permette di poter essere comodamente utilizzati in città. Districarsi nel traffico urbano con questi mezzi è molto semplice, motivo per il quale diventa una scelta anche ecologica, dato che il loro impatto ambientale è ben inferiore rispetto a un’auto o a una moto.

Scooter elettrici novità moto patente impatto zero Codice della strada
Ecco gli scooter che si possono guidare senza patente (Foto D&D Powerweb SRL – motomondiale.it)

Pur non avendo di certo la potenza di queste due realtà, ognuno di noi sa bene che per poterlo guidare serve la patente. Le versioni da 50 di cilindrata inoltre rientrano nelle varianti legate alla Patente AM, il famoso patentino, che si può avere anche quando si hanno solo 14 anni.

Si tratta di una due ruote di eccellente livello, con la Vespa che forse è la più nota di tutte. Dunque è necessaria la patente, ma da tempo circolano strane voci. La novità riguarda gli scooter elettrici, con qualcuno che ritiene che alcuni di essi possano essere guidati anche senza questo documento, dunque è giusto cercare di fare un po’ di chiarezza.

Scooter elettrici: ecco cosa serve per guidarli

Per prima cosa si deve partire dal concetto che scooter elettrici ed e-Bike non sono la stessa cosa. Gli unici mezzi motorizzati che si possono guidare senza patente sono proprio le biciclette elettriche, oltre ai monopattini. Anche in questo caso comunque è giusto sottolineare come perfino le e-Bike debbano rispettare un limite, con la potenza massima che deve essere di 25 km7h, altrimenti servirà patente, assicurazione e targa.

Scooter elettrici novità moto patente impatto zero Codice della strada
Scooter elettrici (Ansa – motomondiale.it)

Alcuni scooter elettrici sono però confusi come e-Bike in quanto sfruttando i pedali. Se però si tratta di scooter, allora significa che la loro potenza arrivare almeno a 45 km/h, il che significa che sarà necessaria almeno la Patente AM per poterli guidare. Con la patente A1 invece si possono guidare quegli scooter da 11 kW, ma con età dai 16 anni, poi a 18 scatta la A2 e la potenza arriverà a 35 kW.

Infine vi è la Patente A, con questa che permette così di avere accesso per ogni motocicletta e si può avere da 20 anni, solo se si è in possesso di una Patente A2, oppure da 24 se la passione per le due ruote è scoppiata tardi. Dunque gli scooter devono essere sempre guidati con patente, non confondeteli mai con le e-Bike, perché si rischiano molto salate.

Impostazioni privacy