Che incubo per il colosso delle due ruote: stop immediato alla produzione e stangata milionaria

Per il grande marchio delle due ruote ci sono pessime notizie. Deve fermare tutto immediatamente e far fronte alla sanzione milionaria: ecco cos’è successo.

Il mondo delle due ruote è caratterizzato da numerosi brand di straordinario valore e incredibile livello, capaci di sfidarsi costantemente nella realizzazione di prodotti e progetti davvero fenomenali. All’interno del mercato delle due ruote, infatti, non è raro trovare più di un mezzo di trasporto speciale e destinato ad ottenere risultati veramente fantastici.

Colosso si ferma: stangata in arrivo
Motociclismo, arriva lo stop (motomondiale.it)

Talvolta, si possono evidenziare al suo interno anche delle innovazioni veramente non di poco conto. Tali innovazioni vengono presentate tramite brevetto e poi, se tutto va bene, prendono il via concretamente.

Se questo è vero, però, lo è anche il fatto che non sempre le cose vanno esattamente così alla grande. Lo dimostra l’ultima news legata a un grande marchio, che adesso è costretto a fermarsi e a pagare una multa milionaria.

Caso Peugeot, che stangata: ecco cos’è successo

Il contenzioso fra Peugeot e Piaggio ha fatto discutere tantissimo negli ultimi anni, e adesso siamo arrivati finalmente a una soluzione definitiva. La Corte di Cassazione ha infatti ritenuto inammissibile il ricorso portato avanti da Peugeot Motorycles Sas e Peugeot Motorcycles Italia. Le due aziende affiliate contestavano la sentenza che lo scorso 16 gennaio 2023 era stata realizzata dalla Corte d’Appello di Milano e che – in appoggio al Tribunale di Milano – aveva confermato la violazione da parte della società francese del brevetto della Piaggio.

Multa milionaria per Peugeot
Peugeot nei guai, colpa del Piaggio MP3 (Piaggio Press Media) motomondiale.it

Si tratta di una storia che inizia praticamente nella primavera del 2015, quando Piaggio fa causa a Peugeot e Yamaha per la violazione di brevetti inerenti l’architettura tecnica dell’avantreno a due ruote inclinabili e il design del veicolo MP3. La richiesta di ritiro dal mercato del Peugeot Metropolis 400 risale addirittura al 27 ottobre 2014. In seguito, il Tribunale Judiciaire di Parigi e quello Ordinario di Milano hanno condannato la casa francese per contraffazione di un brevetto europeo legato alla tecnologia dello scooter a tre ruote MP3.

Il brevetto di cui vi stiamo parlando riguarda il controllo del sistema che consente a un veicolo a tre ruote di inclinarsi lateralmente come una moto tradizionale, soluzione che ha reso famoso l’MP3 in tutto il mondo. Adesso arriviamo fino ai giorni nostri, con il risarcimento del danno quantificato in oltre un milione di euro. Il ricorso di Peugeot è stato adesso definitivamente respinto, e quindi è ormai certa la violazione dell’azienda francese, che oltre al risarcimento economico non potrà esportare, importare, commercializzare e pubblicizzare il veicolo Metropolis.

Impostazioni privacy