Motomondiale logo

Moto GP: terminati i test in Malesia, Stoner è ancora il favorito

Terminati i test di Sepang, Casey Stoner è ancora il favorito per la Moto GP 2012, ma Valentino Rossi e la nuova Ducati GP12 sono in scia.

Casey Stoner, leader anche dei test in Malesia con la sua Honda

Casey Stoner, leader anche dei test in Malesia con la sua Honda

E’ da poco terminata la tre giorni di test a Sepang della Moto GP, che ha radunato team e piloti che nelle ultime 72 ore si sono misurati con i loro bolidi più o meno stravolti dalle modifiche; i test sono stati fondamentali per provare le nuove moto e dare le informazioni giuste a tecnici ed ingegneri.

E’ ora, però di fare un bilancio sulla messa a punto dei bolidi e sulla confidenza che i piloti hanno con essi. E’ d’obbligo cominciare con il campione del mondo, l’australiano Casey Stoner, che, a parte la prima giornata, in cui ha dato forfait per problemi alla schiena, non ha certo deluso le aspettative.

L’australiano si è rifatto nel secondo giorno di test, facendo registrare il miglior tempo con 2:00.895. Ma la Honda HRC di Stoner ha fatto ancora meglio nel terzo giorno, battendo il suo record del 2011; l’australiano è il primo e unico pilota che sulla MotoGP di 1.000 cc, ha abbassato il suo tempo rispetto a quello ottenuto con la 800 cc nei test di Sepang 2011.

Chi sta meglio è senza dubbio il canguro della HRC, che vola sempre più veloce; il connubio Honda-Stoner pare raggiungere il 100% di affinità anche nel 2012, permettendo ai tecnici del team di essere fiduciosi e sereni per l’avvio del campionato.

Le prove in Malesia hanno lanciato segnali positivi anche per la Yamaha, che ha dominato la prima giornata di test con lo spagnolo Lorenzo, con il tempo di 2:02.406, davanti al compagno di scuderia Ben Spies. Il secondo giorno il pilota texano ha fatto registrare il secondo tempo con 2:01.052, proprio davanti a Lorenzo. Nel corso dell’ultimo giorno, il pilota iberico si è poi preso la rivincita sul compagno di squadra piazzandosi secondo.

Altro centauro che ha dato buone indicazioni è l’altro spagnolo Daniel Pedrosa: la sua Honda si è classificata terza nel primo e terzo giorno di test, quarta nel secondo giorno.

Ed eccoci al pluricampione di Tavullia Valentino Rossi: le buone sensazioni a Sepang ci sono state anche per “il dottore”, che si è classificato quarto il primo giorno, settimo il secondo e quinto nella terza e ultima sessione.

Rossi si augura che il telaio perimetrale, da lui stesso voluto, sia il valore aggiunto della nuova Ducati GP12.

Tra gli altri, Dovizioso (Yamaha) ed Hayden (Ducati) hanno fatto pochi giri per problemi di salute e quindi non possono essere giudicati, mentre ci sono le prima indicazioni negative per le moto CRT, che hanno fatto registrare tempi molto alti rispetto alle sorelle maggiori.