Carlos Checa e Max Biaggi: duello stellare in Superbike!

Max Biaggi, Aprilia SBK 2012, a Phillip Island vince gara 1 ed arriva secondo in gara 2

Nel primo appuntamento sul circuito australiano di Philipp Island della Superbike 2012 si è rinnovato il duello tra il campione del Mondo della scorsa stagione, lo spagnolo Carlos Checa su Ducati e l’italiano Max Biaggi su Aprilia. Weekend su due ruote che purtroppo è stato segnato nella giornata di ieri dalla scomparsa del giovane pilota 17enne Oscar McIntyre deceduto durante lo svolgimento di una gara nazionale di contorno: la Superstock 600 del campionato Australiano. Fatto che come noto ha portato alla cancellazione della prima Tissot Superpole della stagione.

Nella gara 1 di questo primo appuntamento stagionale sul circuito di Philipp Island grande dominio con vittoria del pilota romano dell’Aprilia Max Biaggi che riesce a sopravanzare un ottimo Marco Melandri su BMW. I primi sette giri però sono stati nel segno del campione del mondo in carica, lo spagnolo Carlos Checa che riesce a stare davanti Biaggi seppure quest’ultimo lo tallona molto da vicino mettendogli molta pressione. Pressione che appunto al settimo giro contribuisce ad un brutto errore di Checa che lo vede perdere il controllo della sua Ducati a circa 180 km/h suscitando paura sia nei box che sugli spalti. A fine gara lo spagnolo farà mea culpa ammettendo il proprio. Con Checa fuori dai giochi per Biaggi fare propria la gara 1 è stato molto semplice come del resto testimoniano gli oltre secondi con cui sopravanza Melandri. Sul gradino più basso del podio si piazza il francese Guintoli su Ducati che viene battuto da Melandri praticamente in volata. Quarto Sykes su Kawasaki ad oltre 12 secondi da Biaggi, quinto Smrz su Ducati e sesto l’altro italiano Fabrizio su BMW.

In gara 2 nonostante l’incidente piuttosto brutto capitatogli, Carlos Checa riesce a ritrovare immediatamente smalto e ad assicurarsi la vittoria complice anche una leggera toccata che ha visto coinvolgere Max Biaggi e Tom Sykes. Il pilota romano comunque dopo aver rischiato la caduta e girato un po’ nell’erba è riuscito a rientrare e dall’ultima posizione ha dato vita ad un’esaltante rimonta che lo ha visto risalire fino alla seconda posizione proprio alle spalle del campione del mondo Checa. Dunque niente doppietta da parte di Biaggi ma sicuramente la certezza di avere una grande competitività che lo porterà a duellare quanto meno fino all’ultima gara per il titolo iridato della Superbike. L’ordine d’arrivo vede dunque, primo Checa su Ducati, secondo Biaggi su Aprilia a 5” e 7 decimi, terzo Sykes su Kawasaki a 12”, quarto Rea su Honda a 12” e 6 decimi, quinto Haslam su BMW, sesto Melandri.

In classifica generale primo ovviamente Max Biaggi con 45 punti davanti a Marco Melandri a 30, Syker a 29 e Carlos Checa a 25. Nella classifica costruttori Aprila 45 punti, Ducati 41, BMW 31 e Kawasaki 29.

Redazione