Motomondiale logo

MotoGP: ampio spazio ad Andrea Iannone nel team Ducati

Con la partenza anticipata di Cal Crutchlow che il prossimo anno militerà nel team LCR Honda, Andrea Iannone avrà la sella ufficiale del pilota britannico.


Andrea-Iannone-Ducati-test-Jerez

Il continuo susseguirsi di notizie arrivate nelle ultime settimane da casa Ducati sembra essere giunto ad un finale. Un lieto finale per l’abruzzese Andrea Iannone che, nonostante fosse già con una gamba sulla Desmosedici ufficiale (anche se gestita dal team Pramac), ora ha la certezza di affrontare la stagione 2015 in sella alla moto che quest’anno è stata proprietà esclusiva di Cal Crutchlow.

La conferma ufficiale è arrivata tramite un comunicato stampa emesso ieri dalla casa di Borgo Panigale:

Ducati Corse comunica di aver raggiunto un accordo con il suo pilota ufficiale Cal Crutchlow per risolvere anticipatamente il contratto che legava il pilota inglese alla squadra italiana in MotoGP anche per la prossima stagione.

I due piloti ufficiali del Ducati Team per il 2015 saranno quindi Andrea Dovizioso ed Andrea Iannone.

Il pilota britannico dal prossimo anno militerà nel team LCR Honda di Lucio Cecchinello, abbandonando la casa costruttrice italiana, che in realtà aveva già ufficializzato il rinnovo. L’arrivo di un nuovo sponsor ha completamente cambiato le carte in tavola e dunque non si fatica a comprendere il perché dell’interruzione prematura del rapporto Ducati-Crutchlow. A questo punto quella che era solo un’opzione, ovvero una squadra italiana al 100%, diventa una realtà più che concreta; Andrea Iannone sarà il team mate di Andrea Dovizioso, lasciando una sella vacante nel team satellite Pramac. In qualche modo questa decisione repentina ha semplificato le cose, le moto ufficiali da schierare nel primo gran premio 2015 in Qatar saranno due e non più tre, com’era stato precedentemente annunciato. Se da una parte però le preoccupazioni per Gigi Dall’Igna ed i suoi uomini sembrano essere svanite, dall’altra sarà difficile decidere chi dovrà andare ad affiancare Yonny Hernandez nel team satellite, i piloti principali del circus hanno già ufficializzato le proprie occupazioni per il prossimo anno, e chi non l’ha ancora fatto è in fase di pre-accordo.