Motomondiale logo

CIV: Michele Pirro nella classe Superbike con il team Barni

Con il ruolo di test rider per Ducati confermato anche per la prossima stagione, Michele Pirro amplierà i propri impegni con la partecipazione al CIV.


Michele-Pirro

Il pilota pugliese Michele Pirro dalla prossima stagione sarà impegnato su un doppio fronte, da una parte continua l’impegnativo ed ambizioso progetto di collaudo per conto di Ducati MotoGP Team, e dall’altra tornerà a competere nel Campionato Italiano Velocità, e nello specifico nella classe Superbike.

Ad ingaggiare il noto test rider ci ha pensato il team Barni, campione di categoria 2014 con Ivan Goi, confermato anche per la prossima stagione. Ottimi sono i risultati conseguiti nel CIV sia dalla squadra italiana che dal pilota, il quale correrà in sella ad una 1199 Panigale R; il team in questione infatti può vantare ben 7 titoli (piloti e come best team), mentre il loro nuovo, ma di grande esperienza, ingaggio è stato campione italiano Superstock1000 nel 2007 e 2008 e campione nazionale Supersport 2009, appena prima di compiere l’importante approdo nel Motomondiale. Qui di seguito le impressioni dei protagonisti coinvolti:

Michele Pirro: “Sono davvero felice di tornare a correre nel Campionato Italiano Velocità, anche se il mio impegno primario resta quello in MotoGP, sfrutterò questa importante occasione per allenarmi, mettermi alla prova e confrontarmi con i giovani talenti italiani. Tornare alle corse nazionali insieme ad una squadra come il Barni Racing Team è fantastico e poter rappresentare anche in questo contesto il Gruppo sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato è per me motivo di grande orgoglio. Ringrazio Marco Barnabò per avermi concesso questa opportunità”. 

Marco Barnabò, team manager: “Sono molto soddisfatto di essere arrivato ad un accordo con Michele Pirro. Quando mi ha proposto di tornare a confrontarsi nel campionato italiano insieme a noi non ho resistito e abbiamo trovato subito un accordo. Avere in squadra un pilota del suo calibro e abituato a moto non derivate dalla serie sarà un grande stimolo per tutti. Sono anche molto contento di poter confermare in squadra Ivan Goi. Per lui la Ducati 1199 Panigale non ha più segreti e anche quest’anno ha dimostrato di essere il più veloce chiudendo con il titolo nazionale Superbike una stagione fantastica”.

Ivan Goi: “In questi quattro anni il Barni Racing Team è diventato per me come una seconda famiglia, sono molto contento di poter proseguire questa collaborazione anche nel 2015. La prossima stagione si prospetta ancora più competitiva e questo è un bene sia per lo spettacolo che offriremo agli appassionati, che per la visibilità del campionato. Anche se scenderemo in pista come campioni non ci sarà da abbassare la guardia”.