Motomondiale logo

SSP, Misano: Cluzel fa sua la pole e straccia il record della pista

Cluzel sembra aver risolto i problemi di grip al posteriore e va ad ottenere la pole position, nonché nuovo record della pista; seguono Sofuoglu e Jacobsen.


Jules-Cluzel-pole-position-Misano

Jules Cluzel (MV Agusta Reparto Corse) è passato in pochi minuti dall’essere insoddisfatto e fermo ai box in stato di apprensione per il comportamento della propria moto e la mancanza di grip al posteriore ad essere il detentore della pole position e del nuovo record della pista (1’37.482), precedentemente appartenuto a Michele Pirro che lo siglò nel 2010.

Se il nuovo asfalto ha aiutato molto perché questo risultato cronometrico fosse raggiunto, dall’altra parte le modifiche apportate alla MV Agusta F3 negli ultimi minuti del turno sono state essenziali. Che il crono che è valso la pole position sia di tutto rispetto lo dimostra il fatto che il leader del mondiale Kenan Sofuoglu (Kawasaki Puccetti Racing) è secondo e accusa più di quattro decimi di ritardo, mentre in terza piazza troviamo Patrick Jacobsen (CORE” Motorsport Thailand), il quale si dimostra per lo meno in grado di lottare domani per il podio. La seconda fila è aperta da Lorenzo Zanetti (MV Agusta Reparto Corse), migliorato sul finale e seguito a sua volta da Gino Rea (CIA Landlords Insurance Honda) e Fabio Menghi (VFT Racing), il quale porta a termine il proprio miglior turno di qualifiche della stagione. Segue un tris di italiani, inaugurato da Alex Baldolini (Race Department ATK#25), con Roberto Rolfo (Team Lorini) nel mezzo e Christian Gamarino (Team Go Eleven) a chiusura. Kevin Wahr (SMS Racing) completa la top ten, mentre Kyle Smith (PATA Honda World Supersport Team), undicesimo, anticipa uno sfortunato Marco Faccani (San Carlo Puccetti Racing), caduto alla Curva del Tramonto e costretto a concludere prematuramente la sessione di qualifiche. Il pilota riminese scatterà domani dalla dodicesima casella dello schieramento con la consapevolezza di poter fare di meglio.

Riccardo Russo (CIA Landlords Insurance Honda), insieme a Martín Cardenas (CIA Landlords Insurance Honda) e a Glenn Scott (AARK Racing), chiude quella che da domani varrà come zona limite per ottenere punti iridati. Impegnato come wild card in questo weekend, Kevin Manfredi (CIA Landlords Insurance Honda) si classifica ventesimo, mentre la ventitreesima piazza spetta alla wild card Flavio Ferroni (Renzi Corse Srl SSD).