Motomondiale logo

Si ritorna a Motegi per lo sprint finale

Si ritorna a Motegi, e questa volta per davvero, dopo il rinvio di cinque mesi fa, dovuto alle ceneri vulcaniche per l’eruzione in Islanda. In giappone ci potrebbe essere lo sprint finale di Lorenzo, per la conquista del titolo, oppure l’ennesimo sgambetto di Pedrosa, che come una formica sta rosicchiando punti al pilota della Yamaha […]


Motegi

Si ritorna a Motegi, e questa volta per davvero, dopo il rinvio di cinque mesi fa, dovuto alle ceneri vulcaniche per l’eruzione in Islanda.

In giappone ci potrebbe essere lo sprint finale di Lorenzo, per la conquista del titolo, oppure l’ennesimo sgambetto di Pedrosa, che come una formica sta rosicchiando punti al pilota della Yamaha e sta tenendo aperto un mondiale che a metà calendario sembrava già assegnato.

Intanto, nonostante i numerosi abbagli e colpi del mercato del Motomondiale, avremo modo di apprezzare ancora gli sprint di piloti del calibro di Stoner, che quest’anno si è svegliato tardi, o di Hayden che nelle ultime gare sembra voler dimostrare al suo futuro compagno di scuderia (Valentino Rossi), che sarà alla sua altezza.

Attendiamo inoltre una prova d’orgoglio di Dovizioso, che si è un po’ perso negli ultimi appuntamenti ma che può e deve dimostrare il suo valore, anche in ottica di rinnovo della fiducia da parte della Honda.

Ci sarà spazio anche per i piloti emergenti, primo tra tutti il texano Spies che è già un pilota Yamaha ufficiale per la stagione 2011, e che non mancherà certo di regalare ai suoi tifosi altre interessanti emozioni con il suo stile di guida.

Per finire ci auguriamo che i piloti italiani del team (italiano) Gresini, sappiano stare in scia in quest’ultimo scorcio di stagione, magari regalando alla scuderia un podio. Simoncelli e Melandri hanno tutte le carte in regola per puntare alto anche se quest’anno la stagione è stata altalenante.

E allora tutti pronti, il 3 ottobre si corre in Giappone!