Motomondiale logo

MotoGP, divorzio consensuale tra Marco Melandri ed Aprilia

Finisce prematuramente ed in modo consensuale il rapporto tra Marco Melandri ed Aprilia; il sostituto già dal gran premio di Germania sarà Michael Laverty.


Marco-Melandri-Aprilia

Dopo una prima metà stagione reputata deludente da entrambi i fronti, Marco Melandri ed Aprilia decidono di pari accordo di porre fine alla relazione che li legava ormai da un anno e mezzo.

Il pilota ravennate, dopo un primo periodo speso ad adattarsi alla RSV4, aveva raggiunto ottimi risultati lo scorso anno in Superbike, collezionando sei vittorie e undici podi. La Casa di Noale nel frattempo aveva già pianificato il proprio rientro in MotoGP (anticipato di un anno rispetto alla tabella di marcia iniziale) e poco dopo, a seguito di un susseguirsi di dichiarazioni e smentite, arrivava anche l’ufficializzazione del ritorno del numero 33 nel mondiale dei prototipi, da dove mancava dal 2010. Il lasso di tempo in cui sia la Casa che il pilota hanno trascurato il campionato in questione ha fatto sì che l’approccio alla classe regina non fosse semplice e, se nelle prime gare era immaginabile avere un rendimento del genere, man mano che i gran premi trascorrevano, tutti si sarebbero aspettati un miglioramento graduale, cosa che in realtà non si è manifestata. Questo divorzio lascia l’amaro in bocca da entrambe le parti ma la decisione, ormai inevitabile, è stata ben ponderata. Melandri lascerà la propria sella vacante già dal Gran Premio di Germania, che si svolgerà questo weekend; a sostituirlo ci sarà Michael Laverty, nome già noto in MotoGP e fratello di Eugene, militante nel Team Aspar.

A conclusione del breve comunicato stampa diffuso oggi dalla stessa Aprilia, la Casa augura il meglio al proprio ex-pilota per le sfide agonistiche future, di cui per il momento non si hanno ancora notizie. A questo si aggiunge anche il nostro augurio, perché un talento del calibro di Marco Melandri possa manifestare a pieno le proprie capacità, abbracciando un cammino tecnico che possa essere protratto nel tempo con ampia soddisfazione da parte del pilota e di tutti i suoi tifosi.