Motomondiale logo

Moto2, Aragón: bandiera rossa, ripartenza e Rabat vincitore

Questa l’andatura del GP di Aragon: la bandiera rossa è infatti seguita dalla ripartenza della Moto2; Rabat vince su Rins e Lowes.


Rabat-vittoria-Aragon

A causa della bandiera rossa, esposta a seguito del contatto tra Xavier Simeon e Dominique Aegerter (non gravi le conseguenze fisiche per entrambi i piloti), la gara della Moto2 ha ripreso il via una seconda volta per la durata di 14 giri.

Tito Rabat riesce ad avere la meglio su Alex Rins e a mantenere la testa del gruppo a discapito del connazionale, che sale sul podio in seconda posizione, facendo così meglio di un buon Sam Lowes, classificatosi terzo. Quarta e quinta piazza per Jonas Folger e Thomas Luthi, che mettono alle proprie spalle il leader del mondiale Johann Zarco, che getta al vento il primo match point stagionale. Hafizh Syahrin si porta in settima posizione, completando così la top ten insieme a Takaaki Nakagami e ai due italiani Simone Corsi e Lorenzo Baldassarri, entrambi schierati nel Team Forward. Ottengono alcuni punti iridati anche Mika Kallio, undicesimo, Axel Pons, dodicesimo, Sandro Cortese, tredicesimo, Azlan Shah, quattordicesimo, e Marcel Schrotter, immediatamente a seguire.

Diversi i ritirati di giornata (oltre ai due citati a inizio articolo), partendo da Federico Fuligni e passando per Alex Marquez, Julian Simon, Edgar Pons e Luis Salom.