Motomondiale logo

MotoGP, Phillip Island: sesta vittoria stagionale per Marquez che consolida la leadership

Sesta vittoria stagionale per Marc Marquez che consolida la propria leadership; sul podio salgono poi i due piloti factory della Yamaha; giornata negativa per Dovizioso.

Marquez-vittoria-Phillip-Island

La gara australiana viene disputata sull’asciutto dopo un sabato ed un warm-up completamente bagnati. Il tracciato di Phillip Island ci regala un’altra entusiasmante bagarre ed i piloti coinvolti sono diversi, sì perché era da tempo che il gruppo di testa non era così folto. In queste condizioni è stato Marc Marquez (Repsol Honda Team) ad avere la meglio su tutti e a conquistare la sesta vittoria stagionale.

Il numero 93 riesce a dare un strappo e a staccare gli inseguitori nel corso degli ultimi giri, tagliando il traguardo con un margine di oltre un secondo e mezzo. Alle sue spalle è lotta intestina in casa Yamaha per le restanti posizioni del podio, il cui secondo e terzo gradino vengono occupati rispettivamente da Valentino Rossi e Maverick Viñales. Resta in quarta posizione invece un Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3) molto agguerrito, che ha condotto la gara in diverse occasioni e che è stato sopravanzato dal numero 25 sul rettilineo d’arrivo. Cal Crutchlow (LCR Honda), quinto, ha a sua volta la meglio su Andrea Iannone (Team Suzuki Ecstar), tornato in lotta per le posizioni di rilievo, così come il suo compagno di squadra Alex Rins, ottavo. Tra di loro si colloca il padrone di casa Jack Miller (EG 0,0 Marc VDS), in testa alla corsa per diversi passaggi e rimasto nel gruppo di vertice a lungo. La top 10 è invece completata dagli uomini KTM con Pol Espargaró ad anticipare Bradley Smith.

Giornata negativa invece per gli uomini Ducati, e, se da una parta Scott Redding (Octo Pramac Racing), con Dani Pedrosa (Repsol Honda Team) al seguito, riesce a sopravanzare in dirittura d’arrivo il compagno di marca Andrea Dovizioso (Ducati Team), per quest’ultimo il bilancio è altamente negativo. Il pilota di Forlì, scattato dall’undicesima casella della griglia, commette un errore ad inizio corsa e va largo, sarà dunque costretto alla rimonta dalla ventesima piazza e taglierà il traguardo in tredicesima posizione, perdendo punti preziosi in classifica generale. Karel Abraham (Pull&Bear Aspar Team) riesce a concludere la gara davanti a Jorge Lorenzo (Ducati Team) che completa la zona punti.

Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) è solamente ventunesimo, mentre Aleix Espargaró scivola nelle prime fasi della corsa quando occupava una buona posizione all’interno delle prime dieci.