Motomondiale logo

MotoGP, Sepang: terzo ed ultimo appuntamento della trasferta asiatica

Il Motomondiale giunge a Sepang con un titolo iridato già assegnato e due i cui detentori devono ancora essere determinati; quest’oggi a Sepang ha avuto luogo la conferenza stampa d’apertura del gran premio.

press-conference-Sepang

Il terzo ed ultimo appuntamento del trittico asiatico sta per avere inizio, questa volta è il tracciato di Sepang ad ospitare il Motomondiale per il penultimo round stagionale. Il titolo della Moto3 è stato assegnato lo scorso weekend a Phillip Island ed è il giovane maiorchino Joan Mir a detenere la corona d’alloro, ma per quanto riguarda la classe regina e quella di mezzo, i giochi sono ancora aperti.

In conferenza stampa sono presenti i contendenti della MotoGP ed il leader della classifica generale della Moto2, oltre ai piloti Yamaha Maverick Viñales, Valentino Rossi e Johann Zarco.

Marc Marquez (Repsol Honda Team): “L’obiettivo principale è quello di mantenere la stessa mentalità che abbiamo avuto finora, ma chiaramente non sarà semplice, le sensazioni sono diverse rispetto alle precedenti gare. Cercheremo di preparare al meglio la gara di domenica, su questa pista molti piloti sono veloci ed abbiamo girato qui per i test pre-stagionali dove siamo stati abbastanza competitivi, anche se nel frattempo la moto è cambiata. Non è una delle mie piste preferite, ho avuto alti e bassi in passato. Abbiamo margine in campionato ma non troppo, per cui dobbiamo restare concentrati. Ho riguardato la gara di Sepang, mi sono divertito molto, sono orgoglioso di averne fatto parte.”

Andrea Dovizioso (Ducati Team): “Dopo il brutto risultato di Phillip Island ho cercato di staccare un po’ la spina e ricaricare le pile in vista di questa importante gara. Sarà difficile ma il campionato è ancora aperto quindi dovremo provarci finché sarà possibile. Ci sono buone possibilità che le condizioni meteo del weekend saranno instabili, per cui dovremo essere pronti a tutto. Lo scorso anno ho ottenuto una bellissima vittoria dopo aver lottato con Rossi e Iannone. Qui a Sepang ho sempre guidato bene, soprattutto con la MotoGP. In passato sull’asciutto non siamo mai stati così competitivi, spero chiaramente che le cose vadano meglio quest’anno. Anche prima il nostro approccio alla gara era quello di cercare di vincerla, questa cosa non cambierà quindi ora, sappiamo quanto sia importante lavorare bene nel corso dei turni d prova. Saranno importanti il meteo e la scelta delle gomme.”

Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP): “Mi sono divertito nella gara di Phillip Island. Non mi aspettavo di arrivare sul podio, avevo perso terreno a seguito della bagarre con Iannone ma ho spinto al limite e la moto aveva un buon potenziale. Abbiamo recuperato buone sensazioni, soprattutto con l’anteriore. Sono convinto che possiamo fare bene anche qui. Mi piace molto la pista di Sepang, in passato ho ottenuto buoni risultati e la Yamaha si adatta bene a questo layout. Vedremo cosa accadrà per quanto riguarda il meteo e le alte temperature. Forse abbiamo trovato una buona soluzione nel corso dello scorso weekend per essere competitivi sul bagnato, cosa che qui sarà utile.”

Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP): “È stato un piacere disputare la gara di Phillip Island in quel modo, ci siamo divertiti molto, ed è un buon segno per me e per il team. Arrivo qui in buona forma, ma qui è un’altra storia. La pista mi piace, penso che la prima gara disputata qui a Sepang abbia avuto luogo quando io ero in 250cc. È un piacere gareggiarvi qui, specie con la MotoGP. Il cattivo tempo continua a seguirci, e qui sappiamo essere un’incognita. La pista si asciuga velocemente con le alte temperature. Dobbiamo essere competitivi in ogni condizione, anche perché quest’anno sul bagnato non sono veloce come la scorsa stagione. La gara dello scorso anno è stata entusiasmante e sul bagnato, speriamo di replicare. Ho lavorato duramente dopo l’infortunio, non solo per Aragón, ma perché ero consapevole che disputare tre gare consecutive non è cosa semplice.”

Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3): “Quando ho riguardato la scorsa gara mi sono divertito molto, abbiamo lottato e ci sono stati molti sorpassi. Sono contento del lavoro svolto e del miglioramento realizzato nel corso del weekend appena trascorso. Prima di tutto dovremo lavorare bene sin dal venerdì per poi poter lottare per le posizione che contano, incluso la vittoria, perché in Australia non eravamo lontani da Marquez. Spero di essere di nuovo qui in conferenza stampa domenica. Abbiamo realizzato dei test a Sepang e l’esperienza raccolta da allora aiuterà molto.”

Franco Morbidelli (EG 0,0 Marc VDS): “Proverò ad affrontare questo weekend come al solito, non sarà un gran premio come gli altri ma cercherò di mantenere la calma. La pista di Sepang mi piace, soprattutto con il nuovo asfalto, ci sono meno buche. Vedremo come sarà il meteo, spero asciutto o completamente bagnato, quindi senza condizioni miste. In Australia entrambe le KTM sono state competitive, ho cercato di lottare con Binder ma non avevo il suo stesso ritmo. La terza posizione comunque va bene per il campionato. La Casa austriaca sta migliorando ma il livello generale della Moto2 sta crescendo.”