Motomondiale logo

MotoGP: presentata a Borgo Panigale la Ducati Desmosedici GP18

Svelata a Borgo Panigale la Ducati Desmosedici GP18 in presenza dei piloti ufficiali Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo ed il test rider Michele Pirro, oltre a Domenicali, Dall’Igna, Ciabatti e Tardozzi.

Ducati-Team-MotoGP-2018

Questa mattina alle ore 10.30 ha avuto luogo la presentazione della nuova Ducati Desmosedici, la GP18, che accompagnerà in pista nel corso di questa stagione i piloti Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. Entrambi presenti quest’oggi nell’auditorium di Ducati a Borgo Panigale, da dove hanno preso la parola insieme al CEO Ducati Motor Holding, Claudio Domenicali, il General Manager Ducati Corse, Gigi Dall’Igna, il Sporting Director Ducati Corse, Paolo Ciabatti, il Team Manager Ducati Team, Davide Tardozzi, ed il Test Rider, Michele Pirro.

Claudio Domenicali: “È sempre una grande emozione partire per una nuova avventura. Questa è la nostra 16esima stagione in MotoGP. È il momento di chiudere un anno straordinario per Ducati, sia dal punto di vista sportivo che commerciale, come il 2017. Nello scorso anno Ducati è cresciuta molto e ha venduto quasi 56.000 moto, che è il nostro valore più alto. Dal punto di vista sportivo, ci siamo divertiti molto e abbiamo ottenuto grandi risultati, tra i quali 6 vittorie (le stesse del campione del mondo). Mi preme ricordare un evento storico come la vittoria del Mugello ottenuta da un pilota italiano su moto italiana ed in una pista in cui non era mai accaduto. Abbiamo lottato per il titolo sino alla fine ed è stata una grande soddisfazione. Ora però parte una nuova stagione ed un nuovo anno come azienda, forte di prodotti straordinari, tra i quali la Panigale V4. Mai un prodotto si è avvicinato così tanto alle moto che presenteremo oggi. Il motore è esattamente derivato dalle MotoGP. È una rappresentativa di come il trasferimento tecnologico dal mondo delle corse al mondo della produzione esiste. Un anno importante anche per il marchio Scrambler con l’entrata in scena della 1.100cc. Ducati in questo momento può permettersi grossi investimenti. Ci presentiamo all’inizio del 2018 con grandi aspettative derivate da un ottimo 2017. Siamo pronti, con due grandi piloti. Dovizioso ha ottenuto risultati che dimostrano come il suo talento sia cristallino e sia stato spesso sottostimato, potrà dunque ripetere certamente queste prestazioni. Lorenzo ha dimostrato di avere un’ottima velocità nell’ultima parte del 2017. Per lui è stato più difficile dovendosi adattare ad una moto con caratteristiche un po’ diverse rispetto allo stile di guida al quale era abituato. Abbiamo inoltre una struttura tecnica di primo ordine.”

Gigi Dall’Igna: “Vorrei spendere due parole sul bellissimo anno appena conclusosi. Ci siamo emozionati molto e ha fatto soprattutto emozionare i nostri tifosi, questo grazie ai ragazzi e alla ragazze di Ducati Corse e ai nostri piloti. Sono poche ora le piste che ci mettono in difficoltà, durante l’inverno abbiamo lavorato duramente su questi aspetti. Testeremo queste novità nei test pre-stagionali che ci attendono. Novità che riguardano la ciclistica ma non solo, partiremo con un motore con qualche cavallo in più. Speriamo di essere riusciti anche a renderlo un po’ più guidabile. Abbiamo lavorato sull’aerodinamica, nostro punto forte negli ultimi anni, e stiamo ancora definendo gli ultimi dettagli. Non vedremo quindi l’aerodinamica definitiva a Sepang. Non sarà importate quest’anno cercare l’innovazione a tutti i costi, lo sarà invece essere rigorosi nei test e scegliere solo le evoluzioni che ci daranno un valore aggiunto. Abbiamo due piloti importanti. Dovizioso ha realizzato un 2017 strepitoso, oltre ad un’ultima parte del 2016 molto solida. Credo che farà benissimo anche nel 2018. Lorenzo, dopo le difficoltà iniziali, ha fatto una stagione in crescita tanto da poter lottare per la vittoria nelle ultime gare. Sarà solo questione di tempo. Può essere molto competitivo nel 2018 e giocare da protagonista. Il nostro obiettivo è lottare per il campionato anche quest’anno.”

Paolo Ciabatti: La stagione 2017 è stata fantastica, mi viene ancora la pelle d’oca. Abbiamo lottato per il mondiale sino all’ultima gara. Dovizioso ha vinto 6 gare. Lorenzo ha ottenuto 3 podi ed è cresciuto molto. Anche Petrucci è salito quattro volte sul podio. Quando lotti per il mondiale vincendo lo stesso numero di gare del tuo rivale principale, l’obiettivo non può essere che tornare competitivi, lottare per il podio e la vittoria, e di conseguenza per il titolo. Non partiamo come favoriti ma abbiamo dimostrato di poterci battere ad armi pari. Abbiamo i due migliori collaudatori al mondo che scenderanno in pista per i test dal 24 al 26 gennaio a Sepang, che sono Casey Stoner e Michele Pirro. 

Davide Tardozzi: “Abbiamo due campioni che secondo me saranno in grado di giocarsi il titolo. Sono anche due persone stupende, che si rispettano,e possono imparare tanto l’uno dall’altro. Ciò ci agevola il lavoro. Ognuno dei due chiaramente vuole battere l’altro ma il gruppo di lavoro è coeso per quanto riguarda l’obiettivo finale di Ducati. Saremo in pista a fine mese a Sepang. L’evoluzione finisce il giorno prima della prima gara, la moto è simile a quella dello scorso anno ma con alcune novità.”

Michele Pirro: “Sono contento di essere qui per il sesto anno consecutivo ed aver condiviso con Ducati grandi successi. Siamo una grande squadra e dobbiamo confermarci, farò la mia parte contribuendo allo sviluppo della moto, mi concentrerò anche per arrivare tra i primi 5 nelle wild card che realizzerò. Essere al fianco di grandi piloti come Stoner, Lorenzo e Dovizioso mi ha fatto crescere molto. L’obiettivo è cercare di confermarmi ed essere competitivo come i piloti ufficiali che saranno secondo me in lotta per il mondiale. Alle mie spalle c’è un test team che lavora davvero bene, sono “dietro le quinte” ma fanno molto per noi. E poi un’altra sfida sarà quella di scendere in pista nel campionato italiano con la Panigale V4 e portare avanti il suo sviluppo. Nel 2017 ho avuto la possibilità di seguire da vicino i piloti ufficiali, a volte ho dovuto dare suggerimenti e sensazioni non solo dal punto d vista di un pilota o un amico, ma ho dovuto spingere un po’ di più.”

Andrea Dovizioso: “La grafica è molto bella. Tutte le Desmosedici GP lo sono state, ma devo ammettere che questa ha qualcosa in più con l’aggiunta del grigio. La stagione scorsa è stata meravigliosa soprattutto per come abbiamo ottenuto i risultati. Abbiamo lavorato molto e per questo abbiamo anche goduto tanto delle buone prestazioni ottenute. Il nostro obiettivo è lottare per il campionato. Dobbiamo rimanere coi piedi per terra e lavorare duramente. I nostri rivali sono molto forti. Dobbiamo essere competitivi anche nelle piste che non si addicono a noi. I tifosi lo scorso anno si sono fatti sentire tanto. Far parte di Ducati è speciale e ringrazio tutti per il supporto.”

Jorge Lorenzo: “Non è stata una stagione facile ma siamo cresciuti molto e siamo pronti per 2018. La squadra e la moto sono pronte a vincere, quindi il mio obiettivo è quello di offrire il miglior Jorge Lorenzo di sempre. Mi piace molto la grafica, è diversa dalle precedenti. La combinazione dei colori dà un aspetto moderno e tecnologico alla moto. Ai tifosi di Ducati dico che sia io che Dovizioso li faremo divertire molto.”