Motomondiale logo

Pramac Racing chiude i test invernali con molti buoni propositi per la stagione 2010

Gli ultimi test in Qatar si concludono con risultati che fanno ben sperare il Pramac Racing Team, infatti, i piloti biancoverdi hanno concluso al nono e all’undicesimo posto. Due posizioni davanti al suo compagno di squadra il più esperto Mika Kallio che è riuscito a migliorare il suo giro veloce registrato ieri di quasi mezzo […]


Gli ultimi test in Qatar si concludono con risultati che fanno ben sperare il Pramac Racing Team, infatti, i piloti biancoverdi hanno concluso al nono e all’undicesimo posto. Due posizioni davanti al suo compagno di squadra il più esperto Mika Kallio che è riuscito a migliorare il suo giro veloce registrato ieri di quasi mezzo secondo. Espargarò invece è riuscito a migliorarsi confronto a ieri di un secondo. Buona prestazione poiché questa è stata solo la sua seconda uscita sul circuito di Losail in MotoGP. I piloti del Pramac Racing avranno ora due fine settimana di pausa prima dell’atteso inizio del Campionato del Mondo MotoGP 2010 in programma l’11 Aprile in Qatar.

Mika Kallio – Pilota Pramac Racing Team – 9° miglior tempo in 1’56.767

“Mi è successa una cosa davvero inusuale: sono rimasto senza benzina proprio alla fine del turno mentre stavo per rientrare ai box; a bordo pista cercavo qualcuno che mi aiutasse a spostare la moto, invece ho realizzato di essere solo nel deserto. Meno male che dopo un po’ di minuto gli assistenti di pista sono arrivati. Scherzi a parte, oggi siamo riusciti a migliorare, anche se di poco, i tempi registrati l’anno scorso durante l’ora di qualifica del Gran Premio del Qatar. Questo significa che possiamo essere soddisfatti del lavoro fatto durante questi ultimi giorni di test invernali. Il Team ha lavorato bene e grazie ai miei tecnici abbiamo trovato un buon set up della moto che utilizzeremo nel primo GP della stagione qui a Doha.”

Aleix Espargarò – Pilota Pramac Racing Team – 11° miglior tempo in 1’56.897

“Ieri notte non ho dormito molto bene. Non ero per niente contento dei tempi sul giro che avevo ottenuto. Oggi però posso ritenermi piuttosto soddisfatto di come siano andate le cose per me. Al contrario degl’ultimi test svolti a Sepang siamo riusciti a migliorarci con costanza e questo ci da molta fiducia per la gara che correremo qui in Qatar tra tre settimane. Abbiamo lavorato molto bene e per questo ci tengo a ringraziare tutto il mio staff tecnico.”