Motomondiale

Moto2, Sachsenring: prima vittoria del pilota KTM Binder, sul podio anche Mir e Marini

Prima vittoria in Moto2 per il pilota KTM Brad Binder, insieme a lui anche Joan Mir e Luca Marini, rispettivamente secondo e terzo, ottengono il proprio miglior risultato nelle classe di mezzo.

Binder-vittoria-Sachsenring

Giornata delle prime volte questa della Moto2 al Sachsenring. Se da una parte Brad Binder, campione del mondo Moto3 nel 2016, ottiene la propria prima vittoria nella classe intermedia, Joan Mir, secondo classificato, raggiunge il proprio miglior risultato dal debutto in questa categoria. Non sono gli unici però, no perché anche il detentore del terzo piazzamento, Luca Marini, sale per la prima volta sul podio dall’arrivo nel Motomondiale.

Quarta piazza per Miguel Oliveira che riesce a sopravanzare Sam Lowes e Marcel Schrotter, rispettivamente quinto e sesto, ad agguantare la quarta posizione e a recuperare anche terreno in classifica iridata. Il leader del mondiale Francesco Bagnaia infatti, nelle primissime battute della corsa, è costretto ad andare largo per evitare Mattia Pasini, caduto proprio davanti al numero 21; perderà così numerose posizioni e sarà costretto a rimontare, cosa che gli riuscirà sino alla dodicesima piazza. Xavi Vierge, settimo, anticipa sul traguardo Simone Corsi, Fabio Quartararo e Jorge Navarro. Oltre al già citato Bagnaia, anche Remy Gardner, Alex Marquez, dolorante a seguito della caduta avvenuta nella giornata di ieri, Dominique Aegerter ed Augusto Fernandez concludono la gara in zona punti.

Tra i portacolori italiani troviamo poi Romano Fenati in sedicesima posizione, Federico Fuligni, ventitreesimo, e Stefano Manzi, venticinquesimo, mentre Pasini, Lorenzo Baldassarri ed Andrea Locatelli abbandonano i giochi prematuramente a seguito delle proprie cadute. Tra gli altri ritirati vi sono anche Danny Kent, Isaac Viñales e Tetsuta Nagashima, al quale (così come per Xavi Cardelus) era appena stato inflitto un ride-through per una partenza anticipata.