Il “clone” giapponese della Vespa piace a tutti: prezzo incredibile e divertimento garantito

Arriva direttamente dal Giappone un nuovo clone della Vespa che rischia di fare una vera strage: il prezzo è super competitivo

Nel Paese del Sol Levante non hanno perso l’occasione di effettuare un restyling davvero interessante ad un modello che aveva regalato già moltissime soddisfazioni. Adesso ci sono anche tre nuovi colori da urlo.

Il "clone" giapponese della Vespa piace a tutti: prezzo incredibile e divertimento garantito
Vespa – Motomondiale.it

Assieme alla Lambretta è stata il simbolo della rinascita dell’Italia nel secondo dopo guerra. La Vespa Piaggio nasce come modello il 23 aprile 1946, con il brevetto dell’ingegnere aeronautico Corradino D’Ascanio. Una storia lunga 78 anni e che ha avuto dei picchi altissimi di vendite, non solo nel Bel Paese ma in giro per il mondo. Anche al giorno d’oggi è molto diffusa in Asia, oltre che in Europa e i numeri della versione elettrica non vanno per niente male.

Adesso però esiste anche una versione rivale della Vespa che viene direttamente dal Giappone e che negli ultimi anni ha riscosso un ottimo successo. Stiamo parlando dello Yamaha Vino, uno degli scooter più riusciti della casa dei tre diapason. Proprio in questi giorni l’azienda di Iwata ha lanciato un aggiornamento al proprio modello, con tanto di nuovi colori e piccole modifiche estetiche. Il Vino è nato nel 2004 e per i 20 anni ha deciso di rifarsi il look, con una ventata di novità.

Yamaha Vino, la risposta alla Vespa arriva dal Giappone: proposti tre nuovi colori per festeggiare i 20 anni

In Giappone lo Yamaha Vino viene venduto in questo 2024 in tre colori esclusivi per il Sol Levante. Stiamo parlando del Fighting Red, del Matte Jeans Blue Metallic e del Puco Blue. Secondo le intenzioni della casa costruttrice con queste nuove tonalità si mira a conferire un aspetto speciale in occasione del ventennale da festeggiare.

Per quanto riguarda il “rosso da combattimento” si va dritti all’ispirazione retrò dello scooter, con aggiunta di inserti neri sulla sella e sui poggiapiedi. Diverso il discorso per il “Blu metallico Jeans” che dovrebbe rappresentare la versione più sportiva e di chiaro riferimento ai colori delle moto da corsa.

Il “Puco Blu”, invece, è destinato all’uso quotidiano, più tradizionale e ancorato all’uso cittadino classico. Non va dimenticato che oltre a questi tre nuovi colori e a qualche piccola modifica estetica, in Giappone lo Yamaha Vino è venduto anche in Beige, Marrone e Nero, con un totale di sei opzioni cromatiche tra cui pescare. Il prezzo è assolutamente concorrenziale: meno di 1.400 euro al cambio corrente (214.500 yen).

Impostazioni privacy