Yamaha fa sognare i nostalgici: grande ritorno in concessionario, la aspettavano tutti

La Yamaha è un marchio apprezzato in tutto il mondo, con un modello eccezionale che farò felici i nostalgici.

Il Giappone è diventato uno dei principali punti di riferimento in tutto il mondo dei motori, in particolar modo per quanto riguarda le motociclette. Uno dei marchi che ha dimostrato di poter ottenere i maggiori risultati è indubbiamente la Yamaha, con il colosso nipponico che ha avuto nel motorsport uno dei propri punti di forza.

Yamaha fa sognare i nostalgici: grande ritorno in concessionario, la aspettavano tutti
Yamaha SDR 200 (Media Press Yamaha) – Motomondiale.it

Indubbiamente anche la gamma delle moto di serie della casa di Iwata hanno dimostrato di poter riscuotere grande successo, con gli anni ’80 che furono il momento della loro massima espansione.

Per questo motivo, in un periodo storico come quello odierno dove si sta cercando quanto più possibile di dare vita a una serie di innovazioni motoristiche, è bello denotare come si stia cercando di modernizzare la tradizione.

Da questo punto di vista non vi è dubbio alcuno sul fatto che la Yamaha abbia ottenuto straordinari risultati sul mercato grazie alla SDR200. Si tratta di una moto che è stata prodotta alla fine degli anni ’80, tra il 1986 e il 1987, con la Yamaha che sembra essere intenzionata a ridarle vita.

Yamaha SDR 200: pronta a tornare sul mercato?

Con la Yamaha SDR 200 siamo di fronte a un modello sensazionale, con questi che si mette in evidenza con una lunghezza di 195 cm, una larghezza di 68 cm e un’altezza della sella di 77 cm. Il motore che montava negli anni ’80 questa naked dal design possente era un monocilindrico da 200 di cilindrata che presentava un cambio da 6 rapporti diversi.

Yamaha SDR 200 novità moto occasione prezzo vantaggio Giappone
Yamaha SDR 200 (Yamaha Press Media – motomondiale.it)

Il peso inoltre era davvero irrisorio, tanto è vero che si trattava di una moto veloce e scattante su ogni strada, dato che non andava oltre ai 105 kg. Vi erano svariate migliorie tecnologiche al proprio interno, basti pensare infatti a come ci siano i sistemi YPVS e YESS, con questi che permettevano alla moto di essere prestazionale anche quando si stava guidando mantenendo i giri quanto più bassi possibili.

Di recente però l’hanno presentata con un nuovo render in chiave moderna. L’idea è giunta a Young Machine, con questo designer che ha immaginato come potrebbe essere la Yamaha SDR 200 del futuro. Sarebbe indubbiamente una notizia molto gradita agli appassionati, anche perché sarebbe potenziato il motore. Oltre a esso vi saranno anche delle aggiunte per quanto concerne la tecnologia, con questa che permetterà così di far divenire moderna questa splendida naked.

Impostazioni privacy