F1 GP Monaco, Gara: Leclerc spezza la maledizione e trionfa, la Ferrari sbanca il Principato!

La F1 fa tappa nel Principato di Monaco, dove si impone Charles Leclerc davanti a Piastri e Sainz. Verstappen è sesto.

Per Charles Leclerc è finalmente arrivata la sesta vittoria in carriera in F1, ed è sicuramente la più emozionante per il pilota della Ferrari. Il talento del Cavallino si è preso Monte-Carlo dopo tantissime occasioni perdute, costruendo il trionfo in un week-end perfetto, dominato sin dalle prove libere, sino all’ottenimento di una pole position che è risultata fondamentale per il risultato odierno.

F1 Charles Leclerc vince a casa sua
F1 Charles Leclerc in azione a Monte-Carlo (ANSA) – Motomondiale.it

Leclerc ha festeggiato esplodendo di gioia, liberandosi di una vera e propria maledizione, ed ha battuto la McLaren di Oscar Piastri e Carlos Sainz. Nulla è cambiato, nelle prime posizioni, rispetto all’ordine di partenza, con Lando Norris quarto davanti alla Mercedes di George Russell ed alla Red Bull di Max Verstappen.

Il campione del mondo della F1 nulla ha potuto per giocarsela, e si è limitato a precedere Lewis Hamilton sul traguardo. La Racing Bulls di Yuki Tsunoda giunge ottava, davanti alla Williams di Alexander Albon ed all’Alpine di Pierre Gasly che completa la top ten.

F1, Leclerc senza rivali a Monte-Carlo

Quello di Monte-Carlo è il week-end più glamour nel calendario di F1, e per la terza volta in quattro anni, dalla pole position scatta Charles Leclerc. Il monegasco della Ferrari scatta benissimo alla partenza e si tiene il comando delle operazioni, ma dietro di lui si scatena il caos. Carlos Sainz si tocca con Oscar Piastri e fora l’anteriore sinistra, andando quasi a sbattere al Casinò. La sua gara sembra compromessa, ma un incidente spaventoso gli permette di tornare in lizza.

Charles Leclerc spezza la maledizione
Charles Leclerc festeggia ai box (ANSA) – Motomondiale.it

Infatti, Sergio Perez e le Haas di Nico Hulkenberg e Kevin Magnussen innescano un’assurda carambola, proprio nella salità verso il Casinò. La Red Bull ne esce distrutta, ma per fortuna nessuno si fa male. La bandiera rossa viene esposta, e non essendo stato completato neanche un giro, viene ristabilito l’ordine della griglia di partenza, con Sainz che dal fondo può così ripartire terzo.

La seconda partenza è nuovamente ottima per Leclerc, che poi non deve far altro che mettersi in gestione di quella che è, a tutti gli effetti, la gara più noiosa ed estenuante di tutto il mondiale di F1. Ferrari e McLaren passano alle gomme Dure e disputano tutta la gara senza effettuare pit-stop grazie alla bandiera rossa, con Lewis Hamilton e Max Verstappen che sono gli unici big che si fermano nel finale.

Tuttavia, il campione del mondo in carica ed il britannico non riescono a superare l’altra Mercedes di George Russell, il quale mantiene il quinto posto. Leclerc porta la monoposto al traguardo senza problemi e torna a vincere dopo quasi due anni di digiuno, realizzando il sogno di trionfare in casa. Prossimo appuntamento a Montreal tra due settimane.

Impostazioni privacy