Comodo, agile e low cost: questo scooter dichiara guerra ai grandi marchi, ha già conquistato l’Italia

Uno scooter dalle dimensioni compatte e low cost a volte è quello che ci vuole, adesso è finalmente realtà.

Avere un mezzo da utilizzare per i propri spostamenti non può che essere indispensabile, specialmente se s vive in una realtà che non è servita dai mezzi pubblici. In questi casi pensare di fare a meno dell’auto è impensabile praticamente per tutti, ma per alcuni può essere altrettanto utile avere qualcosa di adatto per le piccole commissioni, specie se su breve distanza.

scooter pratico e low cost
A volte uno scooter è quello che ci vuole in città e non solo – Foto: Canva – Motomondiale.it

Perché quindi non pensare a uno scooter? Si tratta di qualcosa di adatto ad esempio in vacanza, se si vuole godere al meglio la località che si è scelta, ma ideale anche per districarsi nel traffico cittadino. Le occasioni interessanti sul mercato non mancano.

Cerchi uno scooter? Qualità e prezzo imbattibile non mancano

Confrontare le varie proposte disponibili sul mercato quando si è in cerca di un nuovo veicolo è importante, così da scegliere quello che meglio soddisfa le proprie esigenze. Un atteggiamento simile solitamente viene tenuto da molti quando si vuole acquistare un’auto, ma non può che valere anche per gli scooter, adatti non solo ai ragazzini.

Si tratta di qualcosa che viene apprezzato anche per la praticità, soprattutto perché consente anche di portare un piccolo bagaglio, se necessario. La scelta non manca, e se si punta a un ottimo rapporto qualità-prezzo non si dovrebbero trascurare nemmeno i marchi apparentemente meno noti. Emblematico, ad esempio, è il nuovo Wottan Storm-R 300, ben considerato perché eclettico e pratico, al pari di uno scooter midi 300, ma che può essere congeniale anche a chi opta per qualcosa di sportivo.

scooter pratico e low cost
Lo scooter Wottan Storm R-300 – Foto: Wottan – Motomondiale.it

Spicca certamente il telaio tubolare in acciaio, con due ammortizzatori regolabili nel precarico. Il motore è un monocilindrico (278 cc) da 26 CV e 24 Nm di coppia, abbinato a tutto quello che serve per garantire il comfort. Tra questi possiamo quindi citare plexi regolabile su cinque posizioni, antifurto, manopole riscaldabili (su cinque livelli di intensità) e leve dei freni regolabili.

Da non sottovalutare anche la presenza di due vani nel retroscudo e un sottosella capace di contenere un casco integrale e un jet, caratteristiche perfette per chi ha in programma un viaggio. A differenza di altri prodotti della categoria, chi si siede in sella può sottolineare quanto possa essere a proprio agio grazie alle pedane ai lati del tunnel centrale per posizionare i piedi, ma non manca anche un’ampia seduta per il passeggero. Il consumo medio dichiarato è di 4,3 l/100 km e con un serbatoio da 14,5 litri, con autonomia superiore ai 300 km. Altro aspetto tutt’altro che di poco conto è il prezzo, inferiore ai 5 mila euro, oltre ai quattro anni di garanzia.

Impostazioni privacy