Honda ha davvero esagerato: Superbike in concessionario, è boom di ordini per averla

La Honda rinnova la propria gamma e lo fa con un modello meraviglioso che ora ricorda moltissimo la Superbike.

Parlare in questi anni di gare su pista per la Honda non è di certo piacevole, considerando come la casa giapponese non stia di certo vivendo il periodo d’oro della propria storia. Il colosso di Tokyo infatti né in MotoGP né in Superbike si sta dimostrando all’altezza del proprio blasone e i risultati faticano ad arrivare.

Honda Superbike moto concessionaria
Honda, sembra una Superbike (Honda Press Media – motomondiale.it)

Lo si è visto anche nell’ultima prova del Mugello, con Joan Mir ancora una volta a terra e Luca Marini che proprio non ne vuole sapere di entrare in contatto con la propria due ruote. In Superbike inoltre Vierge e Lecuona non vanno oltre posizioni di rincalzo e di fatto si tratta dell’unica scuderia che non può avere ambiziosi di successo in gara.

Una situazione sicuramente frustrante, soprattutto quando si ha una storia straordinaria come la Honda. Per fortuna però ci sono sempre le moto di serie, con queste che sono una garanzia e con i clienti che non vedono l’ora di mettere le mani su queste moto da sogno. Una delle ultime novità è un modello talmente potente da essere valutato come una Superbike.

Honda CBR10000RR SP: la moto da Superbike che fa sognare

Le prestazioni velocistiche sono alla base per grandi marchi come Honda: il colosso nipponico per il 2024 ha presentato grosse innovazioni per la sua sportiva per eccellenza, la CBR1000RR SP. Un modello che si presenta con una lunghezza di 210 cm, una larghezza di 74,5 cm e un’altezza di 114 cm, per un peso complessivo di 201 kg.

Honda CBR1000RR Superbike
Honda CBR1000RR (Honda Press Media – motomondiale.it)

Il motore che monta è un portentoso quadricilindrico da 1000 di cilindrata che dà modo di erogare un massimo di ben 217,5 cavalli. Questo fa sì che il modello vada oltre i 300 km/h, il che in questa modalità la fa essere una moto solo da pista. Non mancano le similitudini con la MotoGP, infatti si presenta con delle alette che richiamo proprio lo stile dei prototipi.

La gestione del freno è sempre più perfezionata grazie alla presenza del Torque Split Control. In pista è molto facile da utilizzare, chiaramente considerando la sua potenza esuberante, con la stabilità che è uno dei suoi principali punti di forza. I prezzi sono anche nel complesso contenuti, visto che per la versione base di questa sportiva basta solo una spesa di 23.490 Euro, con la versione SP che va invece a 27.490 Euro e infine la Carbon Edition che è da 31.490 Euro.

Impostazioni privacy