Scoppia il caso in MotoGP: piloti divisi, ecco cosa sta succedendo

La MotoGP sta vivendo un grande periodo storico, con le gare che in questo momento sono esaltanti, ma ci sono delle divisioni tra i piloti.

Il Mondiale del 2024 sta dimostrando come il livello dei piloti della MotoGP sia davvero elevatissimo, con una serie di campioni che si stanno mettendo in luce con prestazioni davvero uniche nel proprio genere. Pecco Bagnaia è ancora il punto di riferimento, nonostante la classifica al momento stia strizzando l’occhio a Jorge Martin.

Caso in MotoGP, con piloti divisi
Scoppia il caso in MotoGP (Ansa – motomondiale.it)

Sarà un Mondiale davvero molto combattuto fino alla fine, con le strategie di mercato che però rischiano di sfalsare la stagione. Si sa già infatti che lo spagnolo vicecampione del mondo in carica sarà il prossimo pilota della Aprilia e ci sono già le malelingue che parlano di possibili aggiornamenti saltati per la sua moto.

Marquez invece si è meritato il passaggio nella Ducati ufficiale, prendendo il posto di un Enea Bastianini che sarà la nuova guida della KTM. Proprio in questa scuderia avrà modo di lavorare direttamente con Pedro Acosta, quello che è considerato al momento il vero astro nascente della MotoGP, ma il giovane spagnolo è molto divisivo.

Bagnaia e Martin accusano Acosta: cosa sta succedendo?

Per quanto la lotta al vertice tra i “tre moschettieri” Bagnaia, Martin e Marquez stia esaltando, non si può negare il fatto di come la figura di Pedro Acosta stia esaltando gli appassionati. Il giovane spagnolo ha dimostrato infatti di poter entrare in pianta stabile fin da subito in MotoGP ottenendo grandi risultati, con una GasGas che nel 2023 chiuse ultima in classifica costruttori.

Bagnaia e Martin accusano Acosta
Pedro Acosta (Ansa – motomondiale.it)

Per questo motivo non sono mancati gli elogi da parte di Pol Espargarò, uomo che ha lasciato la sella della GasGas proprio ad Acosta e che ora è il collaudatore del Team. Secondo l’ex Honda, Acosta è un talento straordinario ed è un pilota che è nato pronto per giocarsela con i migliori, ma secondo gli avversari non è tutto oro quel che luccica.

Bagnaia e Martin infatti non hanno rilasciato delle dichiarazioni al miele per Pedro Acosta, accusandolo di avere uno stile alle volte troppo aggressivo. Lo si vede perfettamente nel dietro le quinte del podio di Barcellona, gara vinta proprio da Pecco, dove Bagnaia mostra le immagini ad Acosta, facendo chiaramente segno con le mani di essere stato messo in difficoltà in modo eccessivo in Curva 4. I campioni d’altra parte vogliono vincere sempre e Pedro punta a entrare nella storia.

Impostazioni privacy