Bagnaia, spunta la sua reazione all’annuncio di Marquez: Dall’Igna vuota il sacco

Pecco Bagnaia avrà in Marc Marquez il suo nuovo compagno di squadra il prossimo anno. Ecco la sua reazione all’annuncio.

La MotoGP si gode un mese di giugno di completo relax, visto che il ritorno in pista è atteso per l’ultimo week-end ad Assen, per il Gran Premio d’Olanda. La settimana che si è da poco conclusa, in ogni caso, è stata tutto fuorché rilassante, visto che Marc Marquez è stato annunciato come nuovo compagno di Pecco Bagnaia, e pilota factory Ducati a partire dalla stagione 2025.

Pecco Bagnaia e Marc Marquez annuncio reazione
Pecco Bagnaia e Marc Marquez a confronto (ANSA) – Motomondiale.it

Non nascondiamo che si sia trattato di una grande sorpresa per come stavano le cose nelle ore precedenti all’annuncio, con Jorge Martin che era arrivato al Mugello da grande favorito, a seguito anche di un pre-accordo che c’era già stato tra le parti. Ed invece, le cose sono cambiate in un lampo, ed è così che la coppia di piloti 2025 sarà formata da Bagnaia e Marquez, la più forte di tutta la griglia, un mix di talento, esperienza e velocità pura, che potranno fare la differenza sulla moto migliore del lotto.

Bagnaia, Dall’Igna racconta la sua reazione

Non è un mistero che il boss di casa Ducati, ovvero Luigi Dall’Igna, sia sempre stato un grande fan di Marc Marquez, per il quale non ha mai nascosto la propria stima. In un’intervista riportata da “MotoGP.com“, l’ingegnere veneto ha lodato la reazione di Pecco Bagnaia alla decisione del suo team, che di certo non gli ha messo accanto l’ultimo arrivato. A quanto dichiarato da Dall’Igna, Pecco si è comportato da vero professionista.

Bagnaia e Marquez Dall'Igna Ducati
Bagnaia e Marquez in azione (ANSA) – Motomondiale.it

Ecco le sue parole: “La reazione di Pecco è stata davvero buona, lui è un pilota professionista, è un campione che sa quanto a noi faccia piacere avere le migliori possibilità per vincere. Gli sarebbe piaciuto avere ancora Enea come compagno di squadra, ma alla fine si è dimostrato, come ho già detto, un professionista, ed ha capito la nostra scelta, fatta per il bene del team ed i risultati“.

La sensazione è che il 2025 sarà infuocato, con Bagnaia e Marquez pronti a competere per il titolo sul filo del rasoio. Chi si immagina un Pecco condannato ad inseguire non conosce il suo grande potenziale, anche se avere di fianco il nativo di Cervera metterebbe in soggezione chiunque. L’augurio è che tutto proceda secondo i piani, in modo da regalarci un campionato aperto e ricco di battaglie in pista.

Impostazioni privacy