Motomondiale logo

Max Biaggi e Carlos Checa, ad Imola il top della Superbike

Cinque settimane dopo il debutto di Phillip Island, i motori delle Superbike tornano a rombare in pista per la seconda prova del campionato mondiale.

Max Biaggi (Aprilia) ad Imola per difendere il primato

Max Biaggi (Aprilia) ad Imola per difendere il primato

Cinque settimane dopo il debutto di Phillip Island, i motori delle Superbike tornano a rombare in pista per la seconda prova del campionato mondiale, giunto quest’anno alla sua venticinquesima edizione.

All’appuntamento sul circuito romagnolo, il pilota che si presenta più in forma è senza dubbio Max Biaggi: il centauro romano, campione del mondo del 2010, giunge al primo appuntamento italiano in testa alla classifica grazie ai 45 punti messi in tasca in Australia. Questa pista poi riserva dolci ricordi per Biaggi: infatti ad Imola, nel 2010, Biaggi conquistò matematicamente il mondiale Superbike.

L’appuntamento imolese è una buona occasione per confermare le buone prestazioni delle due gare australiane anche per Marco Melandri, al suo esordio in sella alla BMW. Il ravennate infatti, grazie ad un secondo e ad un sesto posto, si presenta al via con la piazza d’onore nella classifica generale e tutta la voglia di centrare la prima vittoria stagionale sulla sua pista di casa.

I due piloti italiani sono chiamati ad una buona prestazione anche dalle aspettative del pubblico di casa, dopo il magro bilancio dell’anno passato sulla pista imolese: Biaggi non corse a causa di un infortunio al piede, mentre Melandri si dovette accontentare di due modesti piazzamenti, sesto ed ottavo.

Il campione in carica Carlos Checa scenderà in pista all’autodromo Enzo e Dino Ferrari cercando di recuperare sin da subito il distacco in classifica, causato soprattutto dal ritiro nella Gara 1 di Phillip Island. Lo zero in classifica nella prima manche è stato compensato solo parzialmente dalla vittoria in Gara 2, ed è sicuro che il pilota spagnolo darà battaglia sin dal primo metro.

Tra i protagonisti dell’appuntamento imolese bisogna aggiungere anche il britannico Leon Haslam che sembra essersi quindi ripreso dall’infortunio dello scorso 20 febbraio. “The pocket rocket” infatti ha sfruttato ottimamente le cinque settimane di sosta per recuperare dall’infortunio al malleolo nei test ufficiali prima del GP d’Australia. L’inconveniente comunque non gli ha impedito di conquistare quindici punti nell’appuntamento inaugurale, e l’alfiere BMW con ogni probabilità si farà valere sui saliscendi di Imola.

Il lungo weekend imolese inizierà giovedì 29 marzo: grazie all’iniziativa Open Paddock, gli appassionati potranno accedere gratuitamente all’autodromo durante l’intera giornata, mentre i piloti saranno intervistati da Dj Ringo, restando a disposizione per la firma di autografi.

Nel 2011 le gare vennero vinte da Jonathan Rea e da Carlos Checa, con Noriyuki Haga che terminò due volte secondo.

Programma
venerdì 30
Ore 11:45 – prove libere
Ore 15:30 – qualifiche

sabato 31
Ore 09:45 – qualifiche
Ore 12:30 – prove libere
Ore 15:00 – Superpole 1
Ore 15:21 – Superpole 2
Ore 15:40 – Superpole 3

domenica 1
Ore 09:20 – warm up
Ore 12:00 – GARA 1
Ore 15:30 – GARA 2

Info biglietti su Ticketone.it