Motomondiale logo

Michele Pirro ok, Bautista anche, il Team Gresini parte col piede giusto

Prima giornata molto positiva per il team San Carlo Honda Gresini a Doha con le buone prestazioni di Alvaro Bautista e Michele Pirro.

Michele Pirro, San Carlo Honda Gresini, durante le FP1 in Qatar

Michele Pirro, San Carlo Honda Gresini, durante le FP1 in Qatar

Prima giornata della stagione 2012 e primo turno di prove libere a Doha per la MotoGP ed il Team Gresini. Qualche problema di confidenza con la moto ha condizionato la prestazione di Alvaro Bautista comunque non lontano dai primi pur avendo utilizzato per l’intero turno le gomme dure. Buone prospettive comunque per la giornata di oggi per il pilota spagnolo e la sua Honda RC213V.

Esordio positivo e quasi oltre le aspettative per la CRT FTR con motore Honda CBR 1000R e Michele Pirro. Pur ancora decisamente acerba per i pochi chilometri macinati la CRT del Team San Carlo Honda Gresini ha terminato a soli tre decimi dal tempo dalla migliore CRT. Una positiva prestazione che lascia ben sperare per il futuro.

Alvaro Bautista (7° 1’ 57” 512)
E’ cominciato il mondiale 2012 su una pista che crea sempre qualche problema di grip nel primo turno di prove libere. Abbiamo cercato di lavorare per trovare un buon feeling con la moto ma ho avuto dei problemi in entrata di curva perché mi saltava davanti e quindi non avevo molta fiducia per entrare forte. Inoltre abbiamo usato per tutto il turno la gomma dura dietro e con le condizioni attuali dell’asfalto la moto faceva molto “spinning” e facevo fatica in uscita di curva. Quindi il nostro piano di lavoro per domani è quello di lavorare sull’elettronica e sulle geometrie dell’assetto con l’obiettivo di migliorare la mia confidenza con la moto.”

Michele Pirro (15° 2’ 00” 322)
Come primo giorno non è andata affatto male, abbiamo cercato di girare il più possibile per prendere confidenza con questa pista sulla quale non ho mai girato con questa moto. Stiamo continuando il lavoro iniziato a Jerez e stiamo facendo dei sensibili progressi. Io ho fiducia nella squadra e sono sempre più convinto che gara dopo gara saremo sempre più competitivi. Purtroppo la moto è ancora troppo giovane ha soltanto qualche centinaio di chilometri di vita e come per tutte le cose nuove ci vuole tempo. Ho la gente giusta al mio fianco e cercando di dare del mio meglio miglioreremo turno dopo turno. In ogni caso non m i aspettavo di essere a soli tre decimo da De Puniet un pilota esperto con una CRT competitiva. E’ stata una prima bella soddisfazione per me ed i ragazzi.

Fausto Gresini
Il primo turno di prove non è andato male affatto. Con Bautista non siamo lontano dai migliori come passo gara ed inoltre noi oggi non abbiamo neppure usato la gomma morbida quindi sono alquanto soddisfatto. Abbiamo lavorato in prospettiva gara ed abbiamo le idee chiare sugli interventi da fare affinchè Alvaro migliori la sua confidenza con la moto. Sono inoltre rimasto positivamente sorpreso da Pirro che distante soltanto tre decimi dalla miglior CRT e quindi mi sembra quasi incredibile pensando ai pochi chilometri che ha la nostra moto. Insomma una giornata nel complesso positiva.