Motomondiale logo

Andrea Iannone prova la Ducati Desmosedici al Mugello, novità in vista?

Andrea Iannone e Scott Redding sono al Mugello per dei test sulla Desmosedici, Ducati potrebbe allestire per il 2013 anche un team junior.

Andrea Iannone esordirà nel 2013 in MotoGP con la Demosedici

Andrea Iannone test 2012

Test al Mugello per Andrea Iannone e Scott Redding sulla Ducati Desmosedici, i due piloti questa settimana avranno la possibilità di provare la moto del team ufficiale e dopo Brno sarà la volta di Danilo Petrucci.

I giovani piloti della Moto2 e della MotoGP sarebbero nell’orbita di un possibile junior team che la Ducati potrebbe decidere di allestire per testare le nuove Desmo della MotoGP, in sostanza si tratterebbe di un vero e proprio team satellite nella MotoGP dove far correre piloti giovani ed al tempo stesso avere più dati sullo sviluppo della moto.

Attualmente Ducati ha due partner in MotoGP che sono il team Pramac ed il team Cardion AB che corrono con la “Desmo clienti”, ma l’idea di un team sotto il diretto controllo della Ducati potrebbe portare la casa di Borgo Panigale a dirottare il suo interesse altrove.

Sotto i riflettori c’è il team Marc VDS Racing (Moto2) nel quale corre proprio Scott Redding, e non è escluso che il team belga possa diventare in MotoGP lo junior team della Ducati.

Sono solo indiscrezioni, di certo c’è solo la voglia di Ducati di progredire in tutti i modi possibili e questo potrebbe essere un sistema per velocizzare lo sviluppo della Desmosedici per non perdere ulteriore terreno nei confronti di Honda e Yamaha.

Sul fronte del mercato poi, fermo restando il rinnovo di Nicky Hayden, c’è fermento per il posto che potrebbe lasciar libero Valentino Rossi.

I possibili candidati sono pochi ma “obbligati”, e si va da un’ipotesi fantasiosa quando intrigrante che vedrebbe sulla rossa nientemeno che Andrea Dovizioso per arrivare ai giovani come l’emergente Andrea Iannone, che dopo la vittoria al Mugello ha dichiarato che passerebbe in MotoGP solo su una moto ufficiale, e la Ducati sembra quella più interessata a fornirgliela.

Non è da escludere anche Scott Redding, il cavallo pazzo del team Marc VDS Racing ha uno stile di guida molto simile a Casey Stoner e piace alla Ducati che lo segue già da tempo.

Secondo Vittoriano Guareschi inoltre, sia Iannone che Redding sarebbero già pronti per il salto in MotoGP.