Motomondiale logo

STK600 dominio italiano: vince Morbidelli, Nocco 2°, Gamarino 3°

Strepitosa gara nella Superstock600 con Franco Morbidelli (San Carlo Team Italia), Alessandro Nocco (compagno di scuderia di del “Morbido”) e Christian Gamarino (Team Goeleven) che dominano il circuito tedesco e danno vita ad una bagarre per tutti e dieci i giri a disposizione. Pronti via parte bene Morbidelli, seguito da Nocco, mentre Gamarino perde posizioni e […]


Franco Morbidelli, vincitore al Nurburgring - Superstock600 2013

Strepitosa gara nella Superstock600 con Franco Morbidelli (San Carlo Team Italia), Alessandro Nocco (compagno di scuderia di del “Morbido”) e Christian Gamarino (Team Goeleven) che dominano il circuito tedesco e danno vita ad una bagarre per tutti e dieci i giri a disposizione.

Pronti via parte bene Morbidelli, seguito da Nocco, mentre Gamarino perde posizioni e dalla pole scende fino alla sesta piazza, ma è solo questione di tempo, infatti giro dopo giro il pilota della Kawasaki entra prepotentemente nel gruppo di testa.

I tre piloti italiani lottano e si alternano al comando, almeno fino all’ottavo giro, quando Morbidelli prende la testa del gruppo e non la lascia più fino alla bandiera a scacchi, chiudendo ogni spazio prima all’arrembante Gamarino e poi a Nocco.

Si ostacolano Nocco e Gamarino all’ultimo giro ed il giovane pilota del Team Italia, appena sedicenne, ha la meglio riconquistando la seconda posizione.

Ora Morbidelli diventa leader del campionato europeo con 114 punti in classifica, seguito proprio da Gamarino con 108 punti, mentre rimane fermo a 100 il francese Bastien Chesaux (EAB Ten Kate Junior Team) che a causa di una caduta nel secondo giro rientra ma non riesce ad andare a punti (18° posto) perdendo così due posizioni.

Alessandro Nocco con questo secondo posto si porta quinto in classifica generale con 95 punti, soli tre in meno del belga Gauthier Duwelz (MTM-MVR Racing Team) che oggi si è dovuto accontentare del quarto posto, nonostante le sue sortite verso il gruppo di testa, che però non l’hanno mai portato ad essere pericoloso per i piloti italiani.

Tra gli altri piloti in gara è notevole la prestazione del finlandese Niki Tuuli (Niki Tuuli Racing) che nelle prime battute è riuscito a dar fastidio a Nocco e Morbidelli, terminando poi la gara con un pregievole 5° posto.

Gara invece sottotono per Adrian Nestorovic (MTM-MVR Racing Team), compagno di scuderia di Duwelz, che termina 7° alle spalle di Kyle Smith (Agro-On Racedays Honda).

Chiudono la top10 Dominic Schmitter (Hagn-Skm by Knobi.at), Wayne Tessels (Waynes Racingteam) e Robin Mulhauser (MTM-MVR Racing) che precede uno spento Tony Coveña (Nito Racing), oggi addirittura 11°.

L’olandese perde così posizioni in classifica assestandosi al 6° posto con 80 punti.

Gli altri italiani in gara si classificano al 12° posto con Stefano Casalotti (VFT Racing), 15° Luca Vitali (Suriano Racing Team), 17° Federico D’Annunzio (PATA by Martini Team), 19° Riccardo Cecchini (Team Lorini) e 20° Francesco Cocco (VFT Racing), mentre non riescono a concludere la gara Simone Pellegrini (Trasimeno Team) e Luca Salvadori (PATA by Martini Team) a causa di problemi meccanici.

Fabio Gentile
@KindFabio

Nurburgring – Superstock 600 European Championship – Race

1. Franco Morbidelli (San Carlo Team Italia) Kawasaki ZX-6R 20’28.132
2. Alessandro Nocco (San Carlo Team Italia) Kawasaki ZX-6R 20’28.310
3. Christian Gamarino (Team Goeleven) Kawasaki ZX-6R 20’28.653
4. Gauthier Duwelz (MTM-MVR Racing Team) Yamaha YZF R6 20’29.584
5. Niki Tuuli (Niki Tuuli Racing) Yamaha YZF R6 20’30.397
6. Kyle Smith (Agro-On Racedays Honda) Honda CBR600RR 20’33.404
7. Adrian Nestorovic (MTM-MVR Racing Team) Yamaha YZF R6 20’36.319
8. Dominic Schmitter (Hagn-Skm by Knobi.at) Yamaha YZF R6 20’39.217
9. Wayne Tessels (Waynes Racingteam) Suzuki GSX-R600 20’39.324
10. Robin Mulhauser (MTM-MVR Racing) Yamaha YZF R6 20’39.753
11. Tony Coveña (Nito Racing) Kawasaki ZX-6R 20’39.919
12. Stefano Casalotti (VFT Racing) Yamaha YZF R6 20’41.037
13. Marco Nekvasil (Lexware-Skm by Knobi.at) Yamaha YZF R6 20’41.849
14. Dakota Mamola (Yakhnich Motorsport) Yamaha YZF R6 20’43.363
15. Luca Vitali (Suriano Racing Team) Suzuki GSX-R600 20’48.953
16. Mathieu Marchal (Coutelle Racing Team) Yamaha YZF R6 20’54.800
17. Federico D’Annunzio (PATA by Martini Team) Yamaha YZF R6 20’54.991
18. Bastien Chesaux (EAB Ten Kate Junior Team) Honda CBR600RR 20’56.621
19. Riccardo Cecchini (Team Lorini) Honda CBR600RR 21’02.917
20. Francesco Cocco (VFT Racing) Yamaha YZF R6 21’15.741
21. Henning Flathaug (Team Flathaug Racing) Honda CBR600RR 21’18.106
22. Julian Mayer (Motorrad Mayer) Kawasaki ZX-6R 21’24.258
23. Alex Radmann (Schacht Racing SBK ONE) Triumph Daytona 675 21’25.533
24. Joel Vinnikainen (Niki Tuuli Racing) Yamaha YZF R6 21’25.584
25. Jean Francois Demoulin (JFA Performances) Honda CBR600RR 21’47.093
RT. Thomas Vavrous (Montaze Broz Racing Team) Kawasaki ZX-6R 6’21.841
RT. Lukas Wimmer (Agro-On Racedays Honda) Honda CBR600RR 4’14.530
RT. Simone Pellegrini (Trasimeno Team) Yamaha YZF R6 4’15.543
RT. Eemeli Lahti (Motomarket Racing) Triumph Daytona 675 2’50.580
RT. Luca Salvadori (PATA by Martini Team) Yamaha YZF R6