Gli italiani amano queste moto, sono le più vendute: facili, divertenti e al giusto prezzo

Si prepara ad un nuovo boom di vendite la tipologia di moto più amata dagli italiani. I modelli più belli già in concessionario. 

A differenza del commercio delle auto che nel 2023 ha registrato un -18,3% di vendite rispetto all’ultimo anno pre-pandemia, le due ruote si sono confermate in crescita con addirittura un +15,7% rispetto al 2022. Un risultato andato ben oltre le aspettative e, come confermato da Confindustria ANCMA, tanto raro da non essersi verificato dal 2010.

Gli italiani amano queste moto, sono le più vendute: facili, divertenti e al giusto prezzo
Moto naked, in Italia è boom di vendite (Canva) – Motomondiale.it

Gli italiani dunque sembrano preferire le motociclette alle più comode macchine. Merito dei prezzi più contenuti di acquisto e manutenzione, ma anche la minore difficoltà a trovare parcheggio e a muoversi nel traffico. Ma quali sono i modelli più apprezzati? Come vedremo di seguito accanto alle crossover c’è un’altra tipologia che sta andando per la maggiore, tanto che un esemplare immatricolato su tre vi appartiene.

Gli italiani pazzi per le moto, ecco le più amate

Stiamo parlando delle naked. Le motociclette nude che mettono in evidenza la loro struttura senza corazze e che soprattutto si adattano bene sia ad una guida esperta, sia a chi è alle prime armi. Meccanica in bella vista, quindi, e tante declinazioni, dalle stradali, alle sportive, dalle scrambler alle cruiser e una caratteristica comune: la loro potenza può essere inferiore ai 47,5 cv, il che le rende adottabili anche dai più giovani che dispongono soltanto della patente A2.

Tra queste figura la roadster Benelli Leoncino 250. Con i suoi 25,8 cv, le sue dimensioni ricordano quelle di una 125 cc, a dispetto di un motore monocilindrico bialbero raffreddato a liquido. Dal peso di 162 kg, monta ruote da 17 pollici avanti e dietro e di distingue per i consumi ridotti. Per averla ci vogliono 3.990 euro.  

Un po’ più cara e muscolare la BMW G310 R con i suoi 6.200 euro di spesa. Leggera, compatta e non impegnativa da guidare, è accompagnata da diversi aiuti come il ride-by-wire o la frizione anti-saltellamento, motivo per cui è perfetta anche per chi è all’inizio. Spinta da un monocilindrico ad aspirazione frontale, pesa 164 kg per 34 cv. Le ruote sono sempre da 17 pollici.

Se si possiede un animo più sportivo si può optare per l’Aprilia Tuono 660 Factory. Questo inizia ad essere un prodotto non per tutti avendo dalla sua 100 cv. Ecco perché per i 18enni con licenza A2 viene realizzata in versione depotenziata. Tra le sue peculiarità l’assetto dedicato e le sospensioni KYB regolabili. Sul piatto vanno messi 11.199 euro.

Non passa inosservata la Bimota KB4 RC. Naked di nuova generazione, ha un’unità motrice a quattro cilindri in linea della Kawasaki. Interessante la soluzione del radiatore sotto la sella per far arretrare l’avantreno. Le sospensioni sono Ohlins, le ruote forgiate e per mantenere basso il peso la costruzione è in carbonio.

Ducati Diavel V4, caratteristiche
La Ducati Diavel V4 figura tra le naked più ambite (Ducati)-Motomondiale.it

Chiudiamo con le classiche, a cominciare dalla power cruiser come la Ducati Diavel V4.  Questa cruiser vanta un V4 Granturismo da 1.158 cc. per 168 cv. Tra le chicche la possibilità di disattivare i cilindri posteriori per diminuire consumi e calore. Molto muscolare, ha un peso di 200 kg e un prezzo non per tutti. Siamo infatti nell’ordine dei 27.140 euro.

Infine la Kawasaki Eliminator. Malgrado il nome aggressivo conta 45 cv che la rendono guidabile anche dai 18enni. Misto tra una custom e una cruiser, si distingue per la sella bassa, la ruota anteriore da 18 pollici e quella posteriore da 16 e il bicilindrico da 451 cc. Con 6.690 euro la si porta via.

Impostazioni privacy