Verstappen, futuro già scritto: ecco in quale team correrà

Max Verstappen è il fenomeno che tutti vorrebbero in F1. Ha già ottenuto record incredibili e non sembra recedere di un passo. Ecco chi lo vorrebbe strappare alla RB.

Il 3 volte iridato della Red Bull Racing è il favorito assoluto per conquistare anche il quarto titolo di fila. L’olandese ha cominciato la stagione per il verso giusto se non fosse per il sorprendente DNF occorso in Australia. Il fenomeno di Hasselt non ha fatto drammi, comandando ancora la classifica davanti ai ferraristi e al teammate Sergio Perez.

Verstappen, l’ammissione del rivale
Il numero 1 Max Verstappen (Ansa) Motomondiale.it

Per ora in Red Bull Racing può vantare l’auto migliore e l’equipe di tecnici più forti del circus. Al di là del polverone mediatico intorno a Christian Horner, team principal del drink team, la squadra sembra ancora poter ambire ai massimi traguardi. Il numero 1 per ora non ha alcun interesse ad allontanarsi dalla squadra austriaca. Il fenomeno di Hasselt ha avuto un impatto positivo in RB sin da subito, vincendo all’esordio in Spagna nel 2016.

Ha dovuto attendere diversi anni prima di disporre del mezzo giusto per lottare con le Mercedes. La svolta è arrivata con l’accordo con il motorista Honda. Il connubio ha offuscato persino i record dell’era Senna – Prost con McLaren-Honda. Max è diventato un cannibale infallibile, frenabile solo per avarie tecniche della monoposto. E’ diventato l’oggetto del desiderio della Mercedes che, dal prossimo anno, rimarrà orfana del campione più vincente della storia della F1.

Verstappen, l’ammissione del rivale

Lewis Hamilton, infatti, ha scelto di lasciarsi ammaliare dalla Signora Rossa. L’anglocaraibico troverà un ambiente più competitivo a Maranello con un Leclerc che vorrà dimostrare di essere all’altezza. Al momento la Mercedes è una polveriera che ha bisogno di ricostruirsi dalle fondamenta con un nuovo driver. Dopo essere stato un acerrimo rivale della casa di Stoccarda, il ventisettenne potrebbe diventare il futuro alfiere di punta.

Verstappen, futuro già scritto
L’ammissione di Toto Wolff (Ansa) Motomondiale.it

A dirlo è addirittura Toto Wolff, team principal della Mercedes, ammaliato dal talento dell’olandese. Toto Wolff ha concesso un’intervista a Fox Sports Australia, parlando del suo interesse per Max Verstappen. “Max è straordinario, ma in questo momento gli daremmo una macchina difficile da guidare e da mettere a punto, Vorrei dirgli: ‘Questa è una vettura che potresti guidare perché anche lei va forte’ – ha affermato il manager austriaco – Prendere Max sarebbe come chiudere un cerchio. E’ quel tipo di unione che deve accadere, deve diventare realtà. Ma non sappiamo quando accadrà. Max è la nostra prima scelta. Vediamo tutti quale sia il suo livello di performance. Ma non vorrei certo scartare gli altri che abbiamo in lista“.

L’austriaco si è esposto tanto, forse troppo. Ha lasciato intendere che, salvo promozione lampo di Kimi Antonelli, il profilo ideale per la Mercedes è un driver d’esperienza. I nomi potrebbero essere due, Fernando Alonso o il sogno Verstappen. Quest’ultimo, almeno sino al 2026, non avrebbe alcuna ragione valida per lasciare il dream team con sede a Milton Keynes.

Inoltre SuperMax è legato da un contratto faraonico con la RB sino al 2028. Per la Red Bull Racing non sarebbe facile, eventualmente, sopperire all’assenza dell’ex numero 33 della griglia. Il fascino della Mercedes potrebbe spingerlo ad accettare, in futuro, un corteggiamento serrato, ma per ora Max ha smentito un interessamento verso altre squadre.

Impostazioni privacy