Chi ha vinto più titoli nel motocross? Lui è una vera leggenda

Il motocross è una disciplina molto seguita ed apprezzata, dove abbiamo visto tanti campioni all’opera. Ecco chi è il migliore.

Oggi vi parleremo di una curiosità che è legata al mondo del motocross, una disciplina amata e seguita in tutto il mondo, che vede i rider sfidarsi in gare spettacolari, condotte in tracciati chiusi e sterrati, chiamati crossodromi. Da questo punto di vista, l’Italia vanta una grande tradizione, e nel corso degli ultimi decenni, abbiamo avuto la fortuna di ammirare una vera e propria leggenda vivente che ha difeso i nostri colori.

Chi ha vinto più titoli nel motocross? Lui è una vera leggenda
Motocross – Motomondiale.it

Stiamo parlando di Antonio Cairoli, vincitore di ben 9 titoli mondiali, che da molti è considerato come il più forte di tutti i tempi in ambito di motocross. Alcuni pensano sia lui il più vincente della storia, ma in realtà, c’è qualcuno che tanti anni fa è riuscito a vincere più di lui. Andiamo a vedere, a questo punto, chi è il pilota più titolato di questa categoria, che ne ha scritto pagine di storia indimenticabili.

Motocross, ecco chi è il più vincente di sempre

Il motocross esiste da tantissimo tempo, e sono molti i piloti che hanno avuto l’occasione di diventarne delle vere e proprie leggende. Stefan Everts è colui che ha il maggior numero di titoli vinti, essendo arrivato a quota 10 in una carriera a dir poco eccezionale. Everts è nato a Bree, una cittadina di poco più di 16 mila abitanti situata in Belgio, e sin da piccolo ha manifestato un grande interesse per questa categoria.

Stefan Everts leggenda vivente
Stefan Everts 10 titoli vinti in carriera (ANSA) – Motomondiale.it

Infatti, è il figlio di Harry Everts, che nel corso della sua carriera, ha vinto la bellezza di 4 titoli mondiali sullo sterrato, uno nella classe 250 e gli altri tre nella 125. Stefan decise subito di seguirne le orme e, nel 1989, quando aveva solo 16 anni e poco più, debuttò in 125, mentre nel 1990 passò al team ufficiale della Suzuki. Il suo talento era già molto chiacchierato, ed ottenne un terzo posto nella sua seconda stagione assoluta. I tempi erano ormai maturi per vederlo competere per il titolo mondiale che infatti riuscì a vincere nel 1991, quando era da poco diventato maggiorenne.

La classe dell’ottavo litro lo portò a salire sul tetto del mondo per la prima volta, ma era chiaro in tutti che quello sarebbe stato solo l’inizio. Nel 1992 passò alla classe 250, ma in Germania ebbe un bruttissimo incidente che lo portò a subire l’asportazione della milza. Tornò in piena forma nel 1993, chiudendo il mondiale in seconda posizione. Con la Kawasaki tornò al mondiale nel 1995, ripetendosi poi con la Honda anche nei due anni successivi, entrando a tutti gli effetti nella leggenda del motocross.

Con i successi degli anni Duemila, con Yamaha ed ancora Suzuki nel 2007, si compì la sua leggendaria carriera, ed ancora oggi, nessuno è riuscito ad arrivare ai suoi 10 titoli mondiali. Nelle 223 gare disputate ha ottenuto la bellezza di 101 vittorie e 165 podi, e c’è da dire che fare di meglio sarà molto difficile, anche se Antonio Cairoli si è avvicinato e non poco. Leggende di questo tipo ne nascono veramente poche.

Impostazioni privacy